Jeremy Irvine: il bullismo, la malattia e l’entusiasmo per Mamma mia! Ci risiamo

La cosa che più lo entusiasma del nuovo musical con le canzoni degli Abba, Mamma mia! Ci risiamo, è che si parte dal passato per costruire nuove emozioni. Parola di Jeremy Irvine che ieri ha presentato il film ai ragazzi di Giffoni. In uno dei sequel più attesi, in uscita il 6 settembre, il 28enne attore britannico che farà innamorare la giovane Donna (Lili James), interpreta il ruolo di Sam, che in età più matura ha il volto di Pierce Brosnan. «Oggi i musical attirano un pubblico sempre più vasto e questo dipende forse dalla loro qualità e da un budget che ha reso queste produzioni più attraenti e spettacolari».

Irvine ha ricordato come da piccolo fosse vittima dei bulli della scuola. «A 16 anni ho incontrato persone che mi maltrattavano. Ma ho cercato di usare tutte le emozioni negative per trasformarle in un motore verso altre direzioni, che alla fine mi hanno portato alla recitazione. Penso che i ragazzi oggi debbano imparare a reagire, ma il ruolo dei genitori e degli insegnanti è fondamentale». Irvine ha parlato anche della sua malattia, il diabete, ribadendo il suo impegno nello «stimolare sempre più i governi a stanziare fondi affinché le risorse vengano rese disponibili per tutti».