Kate Winslet batte il record d’apnea di Tom Cruise: la reazione dell’attrice

Kate Winslet è "orgogliosa" del risultato ottenuto durante le riprese di "Avatar 2"

Con i suoi 7 minuti di apnea eseguiti durante le riprese di Avatar 2, Kate Winslet ha stabilito un nuovo record nel settore. Il primato spettava finora a Tom Cruise, che nel 2015, filmando Mission: Impossible – Rogue Nation, era riuscito a trattenere il respiro sott’acqua per sei minuti.

Parlando con Entertainment Tonight, Kate Winslet si è detta molto sorpresa di come la notizia si sia diffusa così velocemente (ammettendo di essere estranea a qualsiasi social media), ma molto fiera del traguardo, frutto di quasi un mese di intenso allenamento subacqueo. Le sue parole:

“Di solito non leggo recensioni o notizie suoi social media. Non sono su Instagram, sono disconnessa da quel tipo di vita. Quindi quando la settimana scorsa e quella prima ancora un sacco di persone a lavoro sono venute da me per congratularsi, dicendo “O mio Dio, davvero hai fatto 7 minuti e 14 secondi? la mia risposta è stata “Cosa? Aspetta, come fai a saperlo?”
Il risultato è stato brillante, sono molto fiera di me stessa, anche se so che non sarò mai in grado di replicarlo. È stato frutto di un intenso allenamento durato quattro settimane, durante le quali ero sempre immersa nelle vasche d’addestramento. Mi è piaciuto molto. Fa parte del lavoro di un attore avere la possibilità di imparare sempre nuove cose, siamo fortunati”.

Ricordiamo che Avatar 2 è atteso al cinema per il 16 dicembre 2022. La storia narrata sarà ambientata svariati anni dopo gli eventi della prima pellicola e vedrà protagonisti sempre Jake Sully e Neytiri, interpretati rispettivamente da Sam Worthington e Zoe Saldana. Kate Winslet si è aggiunta al cast, ritrovando James Cameron dopo ben 23 anni dalla loro collaborazione in “Titanic”. Una cosa però non è cambiata: tra i due vi è sempre di mezzo una gigantesca massa d’acqua.