“OCCHIOPINOCCHIO”: GIOVANNI VERONESI RACCONTA IN HOME VIDEO LA FAVOLA TRASGRESSIVA DI FRANCESCO NUTI

OcchioPinocchio è forse il film meno compreso di Francesco Nuti, il meno immediato, eppure quello più ricco di citazioni e strizzate d’occhio, un’ironica rivisitazione moderna della favola di Collodi. Per questo è arrivato il momento di rivederlo, in una edizione speciale: OcchioPinocchio esce in Dvd edito da Mustang e distribuito da CG Entertainment con ben 6 minuti in più rispetto alla versione home video precedente!

A farci capire quanto il film resti una pietra miliare del nostro cinema comico e fantastico ci pensa il regista Giovanni Veronesi in un’intervista contenuta nei nuovi Extra del Dvd, che qui vi anticipiamo in anteprima, con un punto di vista tutto nuovo: “Lucignolo era l’unico ad avere una vera intimità con Pinocchio, perché sono entrambi degli emarginati. Oggi forse l’avrebbero raccontato come un rapporto omosessuale. Francesco andava sempre a caccia di storie d’amore. E ha deciso che Lucignolo sarebbe stato quell’elemento che gli avrebbe scatenato qualcosa di diverso, l’amore, l’eros”. Mentre Pinocchio/Leonardo è interpretato dallo stesso Nuti, Lucignolo nel film diventa Lucy Light ed è interpretata da Chiara Caselli.

OCCHIOPINOCCHIO

Regia: Francesco Nuti

Con Francesco Nuti, Chiara Caselli, Victor Cavallo, Joss Ackland, Charles Simon , Leon Askin, Jacques Dacqmine, Mel Berger, Novello Novelli, Pina Cei , Carlo Conversi.

 

SINOSSI

Brando della Valle è un banchiere a capo di un impero finanziario immenso al quale muore improvvisamente il fratello. I due si odiavano, e non avevano alcun rapporto da tempo. Al termine del funerale, Brando riceve dal proprio avvocato una lettera, che suo fratello voleva gli fosse consegnata solo dopo la sua morte. E’ così che viene a conoscenza di avere un figlio, nato da un rapporto fugace con una cameriera: suo fratello sapeva di lui, ma pur di non fargli godere la gioia di una paternità tanto agognata, aveva tenuto Pinocchio, questo il suo nome, lontano da tutti, in un ospizio per anziani. Per Brando è arrivato il momento di conoscere suo figlio, ed introdurlo nel mondo che conta. Ma questi sarà capace di adattarsi alla sua nuova vita?

EXTRA

Conversazione su OcchioPinocchio di Mario Canale

Trailer

Il Pinocchio abbandonato a cura di Elisa Baldini, Interviste a Giovanni Nuti, Giovanni Veronesi, Ugo Chiti e Maurizio Calvesi

Potete acquistarlo anche online qui >>