La paranza dei bambini: Roberto Saviano a Berlino con i giovani protagonisti del film italiano

Eccoli finalmente i giovani protagonisti di La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, l’unico titolo italiano in concorso al Festival di Berlino 2019, una storia di adolescenza e camorra ispirata all’omonimo romanzo di Roberto Saviano. Nel film i ragazzi si chiamano Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò, nella vita sono Francesco Di Napoli, Pasquale Marotta, Artem Tkachuk, Carmine Pizzo, Mattia Piano Del Balzo, Ciro Pellecchia, Alfredo Turitto e Ciro Vecchione. Hanno tutti tra i 16 e i 17 anni, molti di loro vivono nel Rione Sanità, e sono stati scelti fra migliaia di altri giovani napoletani per formare sullo schermo un gruppo criminale teenager che conquista pian piano Napoli, pistola alla mano.

Il romanzo di Saviano è ispirato a sua volta alle vere “paranze”, le bande di adolescenti legate alla camorra che sfidano la morte mirando a un sogno, spesso suicida, di soldi e potere. La paranza dei bambini, prodotto da Palomar con Vision Distribution, in collaborazione con Sky Cinema e TIMVision, esce al cinema già dal 13 febbraio, subito dopo la presentazione a Berlino.

Giovannesi, che ha scritto la sceneggiatura insieme a Saviano e allo scrittore Maurizio Braucci, ha già incontrato l‘universo narrativo della camorra dirigendo due episodi della seconda stagione di Gomorra – La serie. La paranza dei bambini, però, è un progetto completamente diverso per stile e intenzioni: non un film di genere, ma un “romanzo di formazione” tessuto sulla strada e sui sentimenti dei giovani protagonisti.

La paranza dei bambini: le foto dei protagonisti

(foto di Pietro Coccia)