Legends of Tomorrow: Una stagione meno oscura e immersa nella storia

Domani tornerà a farci compagnia anche Legends of Tomorrow, la serie nata come spin-off di Arrow The Flash e i produttori hanno voluto rivelare qualche succoso dettaglio sugli avvenimenti in arrivo nel corso della seconda stagione.

Come molti ben sapranno, nel corso delle puntate verrà introdotta anche la Justice Society of America, oltre alla Legion of Doom, formata dai quattro villain più temuti dell’Arrowverse: Damien DarhkReverse Flashun redivivo Leonard Snart e il temutissimo Malcolm Merlyn.

Pare che, a differenza della prima stagione, nella quale la storyline era piuttosto definita in base ai vari tentativi di sconfiggere Vandal Savage, la seconda porterà un po’ più di mistero: “Anche negli episodi auto-conclusivi non è detto che si capirà esattamente di cosa si tratta fin dall’inizio dell’episodio”, ha dichiarato Phil Klemmer, produttore esecutivo della serie. “Ci sono criminali temporali che cercano di mettere a soqquadro la storia e non sempre sappiamo cosa è stato cambiato e quali sono le conseguenze. Questo ci dà un po’ più di libertà, ora che non c’è il mondo da salvare“.

Questa stagione, inoltre, si focalizzerà molto di più sul passato che sugli eventi futuri: “Quando si nominano i viaggi nel tempo, tutti vogliono vedere il futuro e il futuro è sempre orribile, con il mondo che sta per finire. Si vuole andare nel passato e vedere alcuni momenti e persone iconiche. Il nostro show è incentrato sull’avventura, l’irriverenza e il senso dell’umorismo… e magari qualche storia d’amore. Questi ragazzi sono delle versioni distorte degli eroi, e quindi vogliamo vederli anche egoisti e beffardi ogni tanto”.

La prima stagione si era chiusa con l’arrivo di Hourman, intento a richiedere l’aiuto delle Leggende e a dar loro un nuovo compito da assolvere. “Non ascoltano neanche il loro capitano, perché dovrebbero dare ascolto a questo tizio?“, ha concluso Klemmer.

Insieme ad Hourman sarà introdotta anche la Justice Society of America: “Volevamo incontrare la più grande generazione di supereoroi, per far sì che la nostra squadra potesse misurarsi con loro“.

Nella seconda stagione, inoltre, sarà introdotto il personaggio di Nate Heywood, interpretato da Nick Zano, che porterà Oliver Queen in soccorso delle Leggende nel primo episodio della stagione.

La seconda stagione riguarderà molto più la storia“, ha detto Klemmer. “Il fatto che i Time Masters sono stati sconfitti e che le Leggende devono mettere a posto queste aberrazioni nel corso della storia, quindi necessitiamo di più umanità nel nostro show. Abbiamo il Dr. Stein, Roy Palmer, ma avevamo bisogno di qualcuno abile nel comprendere la storia del mondo, ed è ciò che [Nate Heywood] può offrire al team.

Riguardo al nuovo gruppo di cattivi, invece, Klemmer ha detto che non ci sarà un vero e proprio leader, ma che la parte divertente della Legion of Doom sarà proprio questa: tutti saranno i “capi”.

“Tornando al mistero di cui parlavamo prima, ogni membro della Legion of Doom avrà qualcosa da fare che spesso competerà con i piani degli altri. Il piano della Legione è legato al destino della Justice Society negli anni quaranta

Legends of Tomorrow torna domani notte, sul canale The CW