Liliana Segre, la sua vita su Raiplay in Figli del destino

La vita di Liliana Segre, ma anche quella di altri bambini vittime dell’orrore e della vergogna delle leggi razziali: le racconta il docufilm Figli del destino di Francesco Miccichè e Marco Spagnoli, visibile sulla homepage della piattaforma di Raiplay.

I registi fanno rivivere le vite di quattro bambini, Liliana Segre, Lia Levi, Tullio Foà e Guido Cava, stravolte quando Vittorio Emanuele III firma le leggi razziali il 5 settembre 1938. Quella data segna per i quattro ragazzi l’inizio di un percorso fatto di discriminazione, umiliazione, paura e sofferenze che culmina con la deportazione. Nel cast del docufilm, prodotto da Red Film e Rai Fiction, ci sono Massimo Poggio nei panni del padre di Liliana, Alberto Segre, Valentina Lodovini in quelli della madre di Tullio e Massimiliano Gallo. La voce del narratore è di Neri Marcorè.

Ma ci sono soprattutto le testimonianze dirette dei protagonisti reali delle vicende raccontate, oggi anziani: Guido Cava di Pisa, la senatrice a vita Liliana Segre di Milano, Lia Levi di Roma e Tullio Foà di Napoli. Tutti loro raccontano cosa hanno significato per loro ancora bambini le leggi razziali.