LO STATO CONTRO FRITZ BAUER

3 Stelle (3,0 su 5)

Der Staat gegen Fritz Bauer Germania, 2015 Regia Lars Kraume Interpreti Burghart Klaussner, Ronald Zehrfeld, Robert Atzorn Distribuzione Cinema Durata 1h e 45’

In sala dal 28 aprile

Francoforte, fine Anni ‘50. Fritz Bauer, procuratore generale di origini ebree e trascorsi omosessuali, si batte per perseguire i criminali nazisti impuniti in anni in cui la Germania inseguiva il benessere e preferiva tenere nell’armadio gli scheletri del passato. Saputo che l’ex gerarca Adolf Eichmann, responsabile delle deportazioni di massa degli ebrei, vive sotto falso nome in Argentina, con l’aiuto di un giovane procuratore ne organizza la cattura da parte del Mossad israeliano, dopo aver subito l’opposizione, le minacce e i depistaggi da parte di forze interne dello Stato che temevano le rivelazioni potenzialmente scottanti dell’ex SS.

Film d’impianto e narrazione classica, la cui forza risiede soprattutto nell’interesse storico del soggetto e nell’ottima interpretazione di Burghart Klaussner (Goodbye, Lenin!, 2003; Il nastro bianco, 2009) che nei panni di Bauer, a cominciare dalla somiglianza fisica, è capace d’incarnare un personaggio dai tratti burberi, ma di elevata statura morale, tenacia e intelligenza.