Luna Nera, la serie debutta su Netflix il 31 gennaio

Luna Nera
Emanuela Scarpa/ Netflix

Tremate, tremate. Le streghe di Netflix debutteranno sulla piattaforma di streaming. È stato infatti annunciato che Luna Nera sarà disponibile dal 24 gennaio. La storia sarà ambientata nell’Italia del XVII secolo ed è basata sul romanzo “Le città Perdute. Luna Nera” di Tiziana Triana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un’eclissi. Un gruppo di donne perseguitate. Una forza fuori dal comune. #LunaNera arriva il 31 gennaio.

Un post condiviso da Netflix Italia (@netflixit) in data:

Luna Nera racconta la storia di Ade, una levatrice di 16 anni, che viene accusata di stregoneria in seguito alla morte di un neonato. Trovato rifugio in una misteriosa comunità di donne al limitare del bosco, la ragazza è costretta a fare una scelta: l’amore impossibile per Pietro – figlio del capo dei Benandanti, i cacciatori di streghe – o l’adempimento del suo vero destino, una minaccia per il mondo in cui vive, diviso tra ragione e misticismo.

LUNA NERA

In scena Antonia Fotaras (Ade), Giada Gagliardi (Valente), Adalgisa Manfrida (Persepolis), Manuela Mandracchia (Tebe), Lucrezia Guidone (Leptis), Federica Fracassi (Janara), Barbara Ronchi (Antalia), Giorgio Belli (Pietro), Gloria Carovana (Cesaria); Giandomenico Cupaiolo (Sante), Filippo Scotti (Spirto), Gianmarco Vettori (Nicola), Aliosha Massine (Benedetto), Nathan Macchioni (Adriano), Roberto De Francesco (Marzio Oreggi), Emili Mastrantoni (Ade bambina), Astrid Meloni (Amelia), Daniele Amendola (Giambattista), Marilena Anniballi (Agnese) e Mariano Pirrello (Professore romano). Dietro la macchina da presa troviamo un trio di registe: Francesca Comencini, Susanna Nicchiarelli e Paola Randi.

LUNA NERA