L’uomo Invisibile primo al box office Usa, uscita in Italia rinviata

Per il film Universal 29 milioni di dollari di incasso nel weekend. In tutto il mondo ha già raggiunto i 49.2 milioni di dollari. Da noi l'arrivo in sala è stato posticipato

L’uomo invisibile primo al box office Usa nel weekend. Il nuovo film diretto da Leigh Whannell, basato sul personaggio creato dalla penna di H.G. Weels nel 1881 e divenuto nei primi anni del Novecento uno dei mostri emblematici del primo filone horror della storia del cinema, è in testa al botteghino delle sale americane.

Il film Universal, con Elisabeth Moss, Storm Reid, Oliver Jackson-Cohen, Aldis Hodge, Harriet Dyer, raggiunge i 29 milioni di dollari. In Italia era previsto il 5 marzo ma l’uscita è stata rimandata. Al secondo posto il film d’animazione di fantascienza Sonic, basato sul popolare videogioco, con 16 milioni, mentre al terzo c’è il disneyano Il richiamo della foresta con 13.2 milioni di dollari, secondo la proiezione dati di Variety.

Al quarto posto My Hero Academia: Heroes Rising che incassa 5.1 milioni di dollari. Quinta posizione per Bad Boys for Life. Il film con Will Smith incassa altri 4.3 milioni di dollari e sale a 208 milioni negli Stati Uniti e 406 milioni in tutto il mondo.