“WHIPLASH”: IL TRAILER ITALIANO DEL FILM CANDIDATO AGLI OSCAR 2015

La Warner Bros Italia ha rilasciato il trailer e il poster italiani ufficiali di Whiplash, pellicola candidata come Miglior Film agli Oscar 2015, in sala dal prossimo 12 febbraio

poster-whiplash-È stata una delle maggiori sorprese delle nomination agli Oscar 2015 entrando a far parte della rosa delle pellicole candidate per la statuetta come Miglior Film, eppure Whiplash, il cui trailer italiano è stato distribuito oggi dalla Warner Bros, seconda regia di Damien Chazelle, si era già fatto notare alla recente consegna dei Golden Globe, quando J. K. Simmons è stato premiato per la sua incredibile interpretazione dell’irascibile, cinico e spietato insegnante di musica del Conservatorio Shaffer, il miglior istituto per musicisti degli Stati Uniti.

Presentato al Sundance come film d’apertura del 2014 per poi essere premiato alla 65a edizione del Festival di Cannes, Whiplash, recentemente mostrato anche al Torino Film Festival nella ricca sezione Festa Mobile, arriverà nelle nostra sale il prossimo 12 febbraio. Nell’attesa di scoprire se Chazelle riuscirà a portarsi a casa l’ambita statuetta d’oro sbaragliando la concorrenza che lo vede contendersi il premio con film come Birdnam, American Sniper e Selma, la Warner Bros ha rilasciato il trailer e il poster italiani ufficiali del film.

Miles Teller, giovane promessa del cinema americano, interpreta Andrew, batterista jazz con il sogna di diventare il nuovo Buddy Rich estudente del più prestigioso conservatorio di musica del Paese che troverà in Terence Fletcher (J. K. Simmons), brutale insegnante e direttore d’orchestra, lo stimolo e, al tempo stesso, l’ostacolo per realizzare la sua più grande aspirazione . Come ci mostra il bellissimo poster italiano di Whiplash, con Andrew in bilico su una bacchetta della batteria, Fletcher, con i suoi modi e metodi d’insegnamento controversi, rappresenta la chiave di volta o la caduta nel vuoto per la carriera del giovane musicista. Al ritmo della batteria di Andrew, il film ci mostra la sua dolorosa crescita interiore, maturata dal sudore della fronte e dal sangue delle sue mani, rappresentando una delle sorprese cinematografiche degli ultimi anni.

 

Manuela Santacatterina