BOX OFFICE: “CENERENTOLA” OLTRE I 5 MILIONI DI EURO NEL PRIMO WEEKEND

A dispetto del titolo, più della novità di Alessandro Genovesi appena approdata in sala, la vera, imprevista bella sorpresa del week end appena trascorso è Cenerentola. Il film di Kenneth Branagh ha esordito incassando oltre 5 milioni di euro e richiamando in sala quasi 800 mila spettatori con 622 copie in programmazione. Quest’anno solo Cinquanta sfumature di grigio, Si accettano miracoli e American Sniper erano partiti meglio. In base al risultato d’esordio, che dimostra come il film abbia interessato un pubblico molto composito di grandi e piccini e cinefili, si può prevedere che, a fine sfruttamento, Cenerentola potrebbe arrivare a 15 milioni. Al secondo posto negli incassi del week end c’è la commedia Ma che bella sorpresa, che ha incassato 2 milioni di euro; un esordio anche in questo caso decisamente positivo, il migliore fra tutte le commedie nazionali del 2015 dopo, il già citato Si accettano miracoli. E’ soprattutto grazie a queste due novità che i numeri complessivi del week end fanno segnare un balzo di quasi il 50% rispetto all’analogo fine settimana 2014. Da segnalare anche la buona tenuta di Focus-Niente è come sembra che, alla seconda settimana di programmazione, è arrivato a 3,6 milioni e di Nessuno si salva da solo, che ugualmente approdato in sala il 5 marzo, è giunto a quota 2,6 milioni, risultato interessante per un film italiano non di commedia. Ma accanto alle luci, l’esito del week end segnala anche qualche ombra con la delusione di due produzioni americane di qualità che, benché lanciate con un numero ristretto di copie, avrebbero meritato miglior sorte: Blackhat, il thriller di Michael Mann si è fermato a 241 mila euro; Foxcather di Bennett Miller ne ha rastrellati 186 mila euro. Sperabile, benché improbabile, visto la brevità delle teniture, che il passaparola possa rilanciare entrambi.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare