Box office Usa: Jurassic World vince anche il weekend del 4 luglio

Le attese nuove uscite della settimana (Terminator: Genisys e Magic Mike XXL) non spaventano Jurassic World che si aggiudica uno dei weekend più importanti di tutta la stagione estiva americana, quello dell’Independence Day. JW, in vetta da 4 settimane, ha raccolto 30.9 milioni di $ portando il totale casalingo a 558.1 milioni, mentre in tutto il mondo si avvicina a grandi passi al miliardo e mezzo di dollari (ora è a 1.385). Ottima anche la tenuta del cartoon Pixar Inside Out che pur non raggiungendo mai la prima posizione nelle prime tre settimane di distribuzione è riuscito a guadagnare 246 milioni di $ (30.1 nell’ultimo weekend). Deludente esordio in terza piazza per Terminator: Genisys. Il reboot del franchise, e ultimo treno per il rilancio di Arnold Schwarzenegger che dopo la parentesi politica ha quasi sempre “floppato”, ha incassato 28.7 milioni (44 in 5 giorni). Il film ha schierato l’artiglieria pesante (budget stellare da 150 milioni di $, mega-distribuzione in 3D e IMAX in oltre 3700 sale) ma non è riuscito a superare neanche il bistrattato Terminator Salvation che, nello stesso arco di tempo, aveva raccolto 65 milioni di $. Resta, tuttavia, ancora una speranza per lo storico franchise avviato da James Cameron nel 1984: il mercato internazionale. Fuori dagli Usa, infatti, il pubblico non sembra aver voltato le spalle al leggendario Schwarzy e gli 85 milioni incassati hanno permesso al blockbuster di raggiungere i 129.6 milioni di $ totali (per poter parlare di successo il film dovrà però superare i 300 milioni di dollari complessivi). Il ritorno dei “fustacchioni” capeggiati da Channing Tatum non incanta le platee e Magic Mike XXL si deve accontentare del quarto posto con 11.6 milioni di $ incassati in tre giorni (26.6 totali), ma grazie al budget contenuto (15 milioni) il film non sarà un flop. Lo scorretto orsacchiotto Ted non fa più ridere il pubblico americano e in appena due settimane Ted 2 è crollato del 67 % passando dalla terza alla quinta posizione (11 milioni e 58 totali). Il film di MacFarlane arranca anche fuori dagli Usa dove ha raccolto poco più di 36 milioni di $. Sesta posizione per Max, 6.6 milioni e 25.3 totali, mentre in settima e ottava piazza troviamo due vecchie conoscenze del botteghino: la commedia-action Spy (5.5 milioni e 97.8 globali) e il catastrofico San Andreas (3 milioni e 147.3 complessivi). Chiudono la top-ten, con 1 milione di dollari a testa, Me and Earl and the Dying Girl e Dope.

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare