CIAK BIZARRO! LAURA ANTONELLI E CHRISTOPHER LEE

DI MARCELLO GAROFALO

Christopher Lee e Laura Antonelli ci hanno lasciati a distanza di qualche settimana l’uno dall’altra, eppure quanti di voi ricordano che hanno lavorato anche insieme? La “weirdo coppia” appare nel film L’avaro (1990) di Tonino Cervi, in cui l’Antonelli è Frosina, donna esperta in intrallazzi vari e Lee è il severo Cardinal Spinosi. Per Laura sarà questo il penultimo film al quale parteciperà prima dello sfortunatissimo Malizia 2000 (Salvatore Samperi, 1991), per Lee un’esperienza da dimenticare come lo stesso attore ricorda nel suo libro autobiografico Tall, Dark and Gruesome. Sir Christopher racconta che ebbe difficoltà a memorizzare le battute in italiano, anche perché oltremodo infastidito dal caos che regnava sul set e da una troupe caciarona che sfumacchiava in libertà perfino durante le riprese. Non gradì neanche il vecchio trucco di Alberto Sordi, protagonista del film, di ripetere spesso le battute pronunciate dagli altri attori per rafforzare le sue.

Difatti il film, nonostante il cast riccamente assortito, il lusso delle ambientazioni e dei costumi, manda spesso alla deriva il testo di Molière, cercando solo facili consensi umoristici.

Indipendentemente da questa strana occasione in cui hanno avuto modo di recitare insieme, Lee e Antonelli, ciascuno a suo modo, hanno segnato indelebili tracce nella storia del cinema, colorando rispettivamente di nero e di rosa i cine-sogni degli spettatori, i quali conoscono la gratitudine delle emozioni e mai potranno  dimenticarli.

CIAK BIZZARRO! Christopher Lee e Laura Antonelli

Nessun Articolo da visualizzare