E SE BOND FOSSE DONNA?

«Il mio nome è Bond, Jane Bond». Una provocazione: cosa pensereste se nei panni dell’agente segreto più famoso del mondo creato da Ian Fleming ci fosse (finalmente) una donna? Sedotta o seducente, sempre ammaliatrice e complice nelle missioni, la Bond Girl è infatti da sempre il classico personaggio secondario che fa brillare il protagonista, l’aiutante a volte traditore che ostacola le imprese dell’agente solo per metterne in risalto le qualità di grande connoisseur del mestiere, della vita e dell’amore. «Se c’era una cosa che davvero toccava l’animo di James Bond era essere sorpassato con velocità da una bella ragazza… », scriveva Ian Fleming in Al servizio segreto di sua maestà. 

Ma cosa succederebbe se la Bond girl diventasse proprio Bond? Solo pochi giorni fa Daniel Craig ha annunciato di aver rifiutato i 68 milioni di dollari che gli sono stati offerti per interpretare ancora una volta 007 e subito si è parlato dei sostituti: Idris Elba, Damian Lewis e – soprattutto – Tom Hiddleston, già perfetto Bond in The Night Manager. Ma Gillian Anderson ha colto l’invito, a sua insaputa, e ha scatenato il web pubblicando un fotomontaggio sullo sfondo del famoso mirino della saga. Il commento era «Bond, Jane Bond. Grazie per i voti! (E scusate non so chi ha fatto questo poster ma lo amo!) #NextBond». Qualche ora più tardi, è stata Priyanka Chopra a riaccendere il web, «Fuck le James Bond Girls, io preferirei interpretare Bond!».

Una provocazione e nessuna trattativa in corso, ma la domanda rimane: una Bond al femminile sarebbe davvero un tradimento dei romanzi di Ian Fleming oppure una naturale evoluzione dei tempi? Angelina Jolie in Salt o Claire Danes in Homeland non hanno forse già dimostrato che non sarebbe impossibile? E le femmine feroci di Luc Besson, da Nikita a Lucy, non erano forse all’altezza degli uomini? In ogni caso l’idea ha divertito molto gli internauti e più di trentamila persone hanno reagito alla provocazione dell’attrice. Anche perché, in fondo, dopo Sean Connery, George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan e Daniel Craig, l’agente 007 forse avrebbe anche bisogno di un restyling…