I MARVEL STUDIOS ARRICCHISCONO LA FASE 3 E LA PROLUNGANO FINO AL 2020!

Da Thor: Ragnarok a Black Panther: I Marvel Studios hanno deciso che la Fase 3 non si concluderà con “Inhumans” nel 2019, ma proseguirà fino al 2020.

Ai Marvel Studios si sta lavorando, e tanto anche, non solo in vista dell’uscita di Captain America: Civil War il prossimo 4 maggio. Pochi  giorni fa lo studio ha annunciato di essere in Ant Mantrattative finali con il neozelandese Taika Waikiki per affidargli la regia di Thor: Ragnarok. Ora, invece, ha reso pubblico il nuovo, ricchissimo, programma della Fase 3 dell’MCU. L’aggiornamento riguarda in primis Black Panther, il cinecomic con Chadwick Boseman (che verrà scritto da Joe Robert Cole e diretto, forse, da F. Gary Gray dopo l’abbandono di Ava DuVernay) è stato anticipato di ben 5 mesi (da luglio a febbraio 2018). La data lasciata vacante da è stata, però, prontamente occupata dal sequel di Ant-Man (che s’intitolerà Ant-Man and the Wasp). Il film non era stato inizialmente previsto dalla Marvel che, evidentemente, è rimasta talmente soddisfatta dall’esito al botteghino (410 milioni di dollari incassati in tutto il mondo) di questo primo episodio che si è deciso di mettere subito in palinsesto un nuovo lavoro con protagonisti Paul Rudd, Evangeline Lilly e Michael Douglas. Captain Marvel slitta, invece, da novembre 2018 a marzo 2019. Ma la vera, grande, sorpresa della rinnovata Fase 3 è che non si concluderà più con Inhumans nel luglio 2019, ma proseguirà per un altro anno con 3 film ancora senza titolo che arriveranno a maggio, luglio e novembre 2020. La Fase 3 durerà quindi 4 anni e non 3 come inizialmente previsto e sarà composta da ben 14 film (Fase 1 e 2 erano composte da sei film ciascuna) con new entry assolute come Spider-Man, Black Panther, Captain Marvel e Inhumans. E per i film ancora senza titolo? A questo punto Hulk e Vedova Nera potrebbero davvero diventare protagonisti di pellicole stand-alone, ma staremo a vedere.

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare