I WONDER: DALLA BERLINALE AL SUNDANCE I GRANDI DOCUMENTARI IN ARRIVO IN ITALIA

Dal nuovo film di Werner Herzog al doc su Yo-Yo Ma firmato dal premio Oscar Morgan Neville ecco tutti i titoli acquistati da I Wonder Pictures che arriveranno nelle nostre sale

The Music of Strangers Ottime notizie per tutti gli appassionati di cinema d’autore: dal Sundance alla Berlinale, I Wonder Pictures porterà in Italia sette film tra documentari e fiction. Direttamente dal programma del Festival del Cinema di Berlino, arriverà The Music of Strangers: Yo-Yo Ma and the Silk Road Ensemble, il documentario diretto dal premio Oscar Morgan Neville sul leggendario violoncellista Yo-Yo Ma. L’opera, che ha ricevuto una calorosissima ovazione da parte del pubblico (un breve video è visibile QUI), sarà presentato in anteprima italiana a Biografilm Festival – International Celebration of Lives (Bologna 10-20 giugno 2016). Sempre dalla Berlinale arriveranno in sala Les Sauteurs, diretto da Abou Bakar Sidibé, Estephan Wagner e Moritz Siebert e definito dal candidato all’Oscar per il Miglior Documentario, Joshua Oppenheimer, «un capolavoro di empatia e di immaginazione morale », Shadow World di Johan Grimonprez, importantissimo documentario sul commercio di armi basato sull’acclamato libro di Andrew Feinstein, e Renzo Piano, an Architect for Santander, firmato da Carlos Saura in cui la progettazione e la costruzione del Centro Botin a Santander a opera di Renzo Piano fa da sfondo a una riflessione sui rapporti tra cinema e architettura.

Lo and Behold Ma le sorprese non finiscono qui: I Wonder porterà nel nostro Paese anche il nuovo lavoro di Werner Herzog, Lo and Behold, Reveries of the Connected World, che ha conquistato quest’anno il pubblico del Sundance, ritratto della vita ai tempi del Web, in cui il regista tedesco definisce Internet come «una delle più grandi rivoluzioni che l’umanità sta vivendo » ma al contempo stempera l’entusiasmo con tragiche storie vere di vittime di cyber-bullismo e dipendenza dalla Rete. E ancora dal programma del Sundance, dove era in lizza per il Gran Premio della Giuria, potremmo vedere anche The Lovers and the Despot, di Robert Cannan e Ross Adam, la rocambolesca storia d’amore tra il regista sudcoreano Shin Sang-ok e l’attrice Choi Eun-hee, separati dalle trame del dittatore nordcoreano Kim Jong-il e poi inaspettatamente riuniti. Infine arriverà nelle sale italiane dal 17 marzo Glory, il nuovo film della celebrata coppia di registi di The Lesson – Scuola di vita, Kristina Grozeva e 
Petar Valchanov.

Rudy Ciligot

Nessun Articolo da visualizzare