“NON ESSERE CATTIVO” DI CALIGARI IN CORSA PER L’ITALIA AGLI OSCAR 2016

Non essere cattivo 1È Non essere cattivo di Claudio Caligari il film che rappresenterà l’Italia ai prossimi Premi Oscar nella sezione Miglior Film in lingua straniera: già presentato fuori concorso alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia, Non essere cattivo è l’opera postuma del regista, scomparso lo scorso maggio. Il film racconta la storia di due amici, Cesare (Luca Marinelli) e Vittorio (Alessandro Borghi), e le loro vite ai margini nella Ostia anni ’90. Sempre a Ostia Caligari aveva ambientato il suo titolo cult, Amore tossico del 1983, su un gruppo di ragazzi eroinomani. La versione definitiva di Non essere cattivo è stata portata a Venezia da Valerio Mastandrea, produttore ma soprattutto amico ventennale di Caligari, che per fargli realizzare il film e mettere insieme i finanziamenti ha bussato ad ogni porta per quasi due anni. E proprio l’attore ha commentato oggi la notizia al programma di Radio2 I Sociopatici:

Non essere cattivo 5 - Marinelli @Graia«Sono emozionato e tanto felice, perché non ammetterlo? Mi fa felice che tutti quelli che chiamano siano… tutti felici. La cosa straordinaria è che questo film non finisca mai di emozionarci, di farci stringere, è immenso ». Sugli altri possibili candidati italiani, Mastrandrea sempre su Radio2 ammette: «Sinceramente pensavo avessero la meglio su di noi ». Come se la caverà con l’inglese, nel caso dovesse esser premiato dall’Academy? «Se riuscissimo veramente ad andare a Los Angeles l’inglese non sarebbe un problema. Parlo peggio l’italiano, lingua difficilissima. A questo punto posso dire solo una cosa: daje! ». Mastrandrea è stato “festeggiato” immediatamente anche su Twitter, al punto che #Oscar è diventato “Trend Topic” sul social in pochi minuti. «Tu – gli chiedono I Sociopatici- che cosa hai twittato? ». «Non ho ancora twittato nulla, perché sto al telefono dalle 13! », ha risposto l’attore romano.

Non essere cattivo 2 - Marinelli D'amico @GraiaLa scelta di Non essere cattivo come rappresentante per l’Italia ai Premi Oscar, decisa dalla commissione selezionatrice dell’Anica, è quasi un omaggio postumo ad un regista che ha girato solo 3 film in 35 anni (Amore tossico nel 1983, L’odore della notte, proprio con Mastandrea, nel 1998), restando sempre in una posizione laterale rispetto all’industria cinematografica italiana, ma lasciando il segno nella ricerca di un cinema più vero, più “vissuto” possibile.

Per scoprire chi saranno i nominati ai prossimi Oscar, e quindi anche se Non essere cattivo sarà nella cinquina dei migliori film stranieri, dovremo aspettare il 14 gennaio 2016, mentre la cerimonia di consegna è in programma il 28 febbraio 2016.

Nessun Articolo da visualizzare