“SHIELD 5”: UNA MICROSERIE SU INSTAGRAM

Lo show è un thriller raccontato in 28 episodi ma ogni puntata dura solo 15 secondi

shield 5Amate le serie tv ma non avete mai il tempo di vedere un’intera puntata del vostro show preferito? Tranquilli, la tecnologia vi viene in soccorso: arrivano le microserie. Si tratta di prodotti pensati per essere visti su Instagram o altri social network. Di fatto sono racconti audiovisivi suddivisi in episodi da 15 secondi, la durata massima dei video che si possono caricare sulla popolare piattaforma per la condivisione di foto. Ogni giorno viene resa disponibile online un puntata, permettendo così allo spettatore di conoscere l’evoluzione della storia. Tra le varie produzioni disponibili in Rete sta raccogliendo un discreto successo Shield 5, che racconta la vicenda di John Swift, interpretato da Christian Cooke, che è in fuga dopo essere stato coinvolto in una rapina nel corso della quale è morto un suo collega. Tutti i sospetti si concetrano sul protagonista mentre la polizia e vecchi nemici sono pronti a dargli la caccia.

shield 5La serie dunque è un thriller simile ad un mosaico che si costruisce attraverso piccolissime tessere. La sceneggiatura è stata ideata da Adam Dewar e Anthony Wilcox, che è anche il regista. «Bisogna essere elastici in quest’epoca », ha raccontato Wilcox in un intervista ad Evening Standard, «e per quanto ami l’idea delle persone assorte di fronte al grande schermo, molta gente si accomoda in realtà davanti al suo iPad. La differenza principale di un prodotto del genere rispetto a un film o a una serie normali è stata pensare a ogni secondo e analizzarlo a fondo per infilarci più storia possibile ». E proprio per fornire allo spettatore tutte le informazioni necessarie a comprendere la storia è stata fatta una scelta interessante: ogni episodio viene rilasciato insieme ad un’immagine, come il frammento di un articolo di un giornale o un avviso di cattura emesso dalla polizia, così da fornire tutti i dettagli utili per ricostruite l’intricato puzzle di Shield 5. In sostanza siamo di fronte ad una vera e propria sfida multimediale. «Il modo in cui le persone guardano film e serie si evolve di continuo », ha aggiunto il regista, «mi è dunque sembrato il momento giusto per provare qualcosa di diverso ». A questo punto resta solo una domanda: i puristi del cinema e della televisione, come Quentin Tarantino e Aaron Sorkin, accetterebbero mai di mettersi alla prova realizzando qualcosa di simile?

LEGGI ANCHE: “GOMORRA – LA SERIE”: I TRE TEASER TRAILER DELLA NUOVA STAGIONE

LEGGI ANCHE: “ORANGE IS THE NEW BLACK”, TAYLOR SCHILLING E KATE MULGREW CI SVELANO I SEGRETI DELLO SHOW

Nessun Articolo da visualizzare