“STAR WARS” E GLI OSCAR: STORIA DI UN RAPPORTO DIFFICILE

La saga di George Lucas ha vinto diversi Premi Oscar, ma mai nelle categorie principali: cosa succederà quest’anno con Star Wars – Il risveglio della forza?

Rey - Star WarsC’era da aspettarselo dopo una campagna promozionale mirata, imponente e assai dispendiosa di investimenti che Star Wars – Il risveglio della forza avrebbe ottenuto incassi record al botteghino, senza contare la forza incrollabile del suo mito: il nuovo capitolo ha portato vecchie e nuove generazioni ad assistere ad un evento cinematografico senza precedenti, tra i più imponenti degli ultimi anni per impatto sul grande pubblico.

Fra attese e riserve, l’ultimo capitolo della saga potrebbe portarsi a casa la candidatura in diverse categorie dei Premi Oscar, più probabilmente quelle tecniche: Guerre stellari non è mai riuscito a sfondare nelle categorie principali e anche quest’anno dovrà vedersela con titoli molto quotati come Joy, Il caso Spotlight, The Revenant, Carol, Mad Max: Fury Road, Room. Intanto, è bene fare il sunto della situazione in fatto di riconoscimenti ottenuti dall’intera saga di George Lucas. Due le Trilogie completate, la prima dal 1977 al 1983 a cui appartengono i film Una Nuova Speranza, L’Impero colpisce ancora, Il Ritorno dello Jedi e la seconda dal 1999 al 2005 che comprende La Minaccia fantasma, L’Attacco dei Cloni e La Vendetta dei Sith. In tutto, oltre 4 miliardi di $ di incasso.

Nel 1978 ad essere candidato sia per i Golden Globes che per gli Academy Awards vi è Una Nuova Speranza (da ricordare come nel 1989 la National Film Registry inserisca la pellicola nella Biblioteca del Congresso degli USA come film culturalmente e storicamente significativo); per quanto riguarda i premi assegnati dall’HFPA, l’associazione dei giornalisti cinematografici stranieri attivi a Hollywood, il Golden Globe è andato a John Williams per la migliore colonna sonora e il film ha portato a casa ben 6 Oscars: a John Barry per la Scenografia, John Mollo per i Costumi, John Dykstra per gli Effetti Speciali, Marcia Lucas e Richard Chew per il miglior Montaggio, Don McDougall e Ray West per il Sonoro e, come anticipato dal Golden Globe due mesi prima circa, l’Oscar alla Migliore Colonna Sonora a John Williams. Nel 1981 è il turno de L’Impero colpisce ancora che ottiene una statuetta firmata Bill Varney e Steve Maslow per il Miglior Sonoro; tre anni dopo Il Ritorno dello Jedi porterà a casa un Oscar per i Migliori Effetti speciali Visivi.

A secco di Oscars invece la seconda trilogia che però ha visto recapitarsi premi e riconoscimenti curiosi come un MTV Movie Awards, ovvero il premio alla carriera a Chewbecca, e i due Razzie Awards come Peggior attore non protagonista a Hayden Christensen rispettivamente nel 2003 per L’Attacco dei Cloni e nel 2006 per La Vendetta dei Sith. Il 30 Dicembre 2012 il creatore della saga George Lucas ha ceduto la LucasFilm alla Walt Disney Company (con rammarico, a quanto sembra dalle ultime interviste) e con Il Risveglio della Forza il futuro di Guerre stellari è in mano a J.J.Abrams. In attesa di scoprire le prossime nominations agli Oscar, on ci resta che vedere gli sviluppi e rispolverarci la memoria andando sul sito ufficiale www.starwars.com che contiene anche l’incredibile e immenso database di tutti i personaggi, pianeti, mostri, astronavi della saga, ricordandoci lo “Star Wars Day” il 25 Maggio, giorno della prima proiezione del primo episodio.

Victor Venturelli

Nessun Articolo da visualizzare