“SUICIDE SQUAD”: JAKE GYLLEHNAAL NO, JOEL EDGERTON FORSE, GARI SINISE Sì

Solo qualche giorno fa vi davamo notizia dell’addio di Tom Hardy al progetto Suicide Squad a causa dei troppi impegni (è attualmente impegnato sul set del nuovo film di Iñàrritu The Revenant, poi girerà la serie-tv Taboo e, infine, prenderà parte al tour promozionale di Mad Max: Fury Road) e la WB aveva cercato subito di assegnare il ruolo di Rick Flagg a Jake Gyllenhaal sfruttando i buoni del regista David Ayer con l’attore (hanno lavorato insieme al film End of Watch-Tolleranza Zero). Ma Gyllenhaal, che in passato era stato considerato anche per i ruoli di Batman e Spider-Man, avrebbe rifiutato l’offerta perché non convinto dallo script del cine-comic che arriverà nelle sale il 5 agosto 2016 (5 mesi dopo Batman V Superman: Dawn of Justice). La major avrebbe così messo ora gli occhi su Joel Edgerton (Warrior, Exodus: Dei e Re) e Jon Bernthal (che Ayer conosce bene per averlo diretto in Fury). Pare anche che Gary Sinise sia entrato a far parte del cast in un ruolo non ancora svelato (forse il generale Wade Eiling), mentre Joe Manganiello sarebbe il frontrunner per interpretare Deathstroke. La possibile ciliegina sulla torta potrebbe, invece, essere la partecipazione di Ben Affleck come Batman in un cameo che aprirebbe la strada ad un film con il Cavaliere Oscuro protagonista assoluto (ricordiamo che in Suicide Squad ci sarà anche il Joker interpretato da Jared Leto).

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare