SYLVESTER STALLONE SARÀ UN BOSS MAFIOSO IN “OMERTÀ”

Sly presto debutterà sul piccolo schermo protagonista di una nuova serie tv tratta dall’omonimo romanzo di Mario Puzo

Sylvester Stallone
Sylvester Stallone nei panni di Rocky Balboa in “Creed – Nato per combattere”

A Sylvester Stallone è stata fatto un’offerta che non poteva rifiutare! Sly sarà protagonista della serie televisiva Omertà, adattamento dell’ultimo libro della “trilogia della mafia” dello scrittore statunitense Mario Puzo, autore del romanzo che ha ispirato i cult di Francis Ford Coppola, Il padrino. L’episodio pilota, scritto da Justin Herber e Adam Hoff, si girerà quest’estate, e dietro la macchina da pressa troveremo Antoine Fuqua, il regista di Training Day, Southpaw – L’ultima sfida e del remake de I magnifici sette, con Denzel Washington protagonista per la prima volta di un western, previsto per settembre 2016.

Sylvester Stallone
Sly in “Oscar – Un fidanzato per due figlie” in cui interpretava il boss Angelo “Snaps” Provolone

Omertà, che non è ancora stata comprata da nessuna rete, racconterà la storia del vecchio boss Raymond Aprile (Stallone) e di suo nipote Salvatore Viola, costretti a scontrarsi con una nuova Cosa Nostra per la quale onore e libertà sembrano valori dimenticati. L’attore, volto dell’indimenticabile Rambo, è tornato quest’anno in prima fila a Hollywood, rivestendo nuovamente i panni dell’iconico personaggio che nel 1976 lo ha lanciato, il mitico Rocky Balboa, in Creed – Nato per combattere (ruolo che gli è valso un Golden Globe come miglior attore non protagonista e una nomination agli ultimi Oscar). Stallone, che aveva già interpretato un boss mafioso nella commedia firmata da John Landis, Oscar – Un fidanzato per due figlie, sembra essersi lanciato in un progetto davvero interessante per il suo debutto sul piccolo schermo.

Rudy Ciligot

Nessun Articolo da visualizzare