TERMINATOR: 30 ANNI DI UN CULT, PRONTO A TORNARE

The-Terminator-1984-BluRayArnold Schwarzenegger sta a Terminator come Sylvester Stallone sta a Rocky e Rambo. Il cult fantascientifico che ha cambiato le carriere di James Cameron (che aveva esordito con il modesto Piranã Paura) e Schwarzy compie 30 anni (è comparso nelle sale americane il 26 ottobre 1984) e il suo mito non si spegne: il primo luglio 2015 uscirà negli Usa Terminator: Genisys, scritto da Laeta Kalogridis e diretto da Alan Taylor, con Schwarzenegger affiancato da Jason Clarke (John Connor), Emilia Clarke (Sarah Connor) e Jai Coutney (Kyle Reese). E pensare che il ruolo del monosillabico Terminator non piaceva affatto alla quercia austriaca che voleva interpretare l’eroico Kyle Reese. È stata l’ostinazione di Cameron a far cambiare idea al 7 volte Mr. Olympia che è entrato nel mito con la battuta «I’ll be back »Â (da noi tradotto in «Aspetto fuori »). Ma se il regista avesse ceduto alle pressioni dell’attore, chi avremmo visto nei panni del Terminator? Ecco 5 attori che furono considerati per l’iconico ruolo:

Lance Henriksen
Lance Henriksen

Lance Henriksen

James Cameron in principio pensava che un cyborg con caratteristiche fisiche (altezza, corporatura, ecc.) nella norma in grado di mimetizzarsi tra la folla senza destar sospetti sarebbe stato più credibile. Per questo motivo l’indiziato principale ad interpretare il T-800 era Lance Henriksen (che con Cameron aveva già lavorato in Piranã Paura), poi relegato al secondario ruolo del Det. Vukovich.

O.J. Simpson
O.J. Simpson

O. J. Simpson

La star del football americano O. J. Simpson, protagonista anche al cinema (L’inferno di cristallo, Capricorn One), era stato considerato per la parte quando Schwarzy era ancora intenzionato ad interpretare Kyle Reese. La pista Simpson venne poi abbandonata anche perché, secondo i produttori, non aveva l’aspetto del killer a sangue freddo (ironia della sorte negli anni ’90 Simpson fu al centro di una complessa vicenda giudiziaria e dovette difendersi dall’accusa di duplice omicidio).

Jürgen Prochnow
Jürgen Prochnow

 

Jürgen Prochnow

Il tedesco Prochnow (U-Boot 96) aveva puntato tutto sul suo aspetto austero e lo sguardo glaciale per farsi assegnare la parte, ma niente da fare.

 

Tom Selleck
Tom Selleck

Tom Selleck

Il nome di Selleck era uno dei più gettonati nei primi anni ’80 (Spielberg lo voleva addirittura come Indiana Jones), ma il baffuto attore era impegnato con il telefilm Magnum PI e disse no a Cameron.

 

Mel Gibson

Mel Gibson
Mel Gibson

Il divo australiano in incredibile ascesa decise di non accettare il ruolo del cyborg killer.Realizzato con pochissimi mezzi (il budget era di appena 6 milioni e mezzo di $), Terminator oggi non è solo uno dei migliori film di fantascienza di tutti i tempi, ma è anche un franchise forte e attivo su più fronti (cinema, televisione, videogames, fumetti, giocattoli). La prossima estate il quasi settantenne Schwarzy ritornerà protagonista del franchise (dopo aver marcato visita in Terminator Salvation) in Terminator: Genisys, primo episodio di una nuova (si spera) trilogia. E dal 2019 i diritti torneranno a “papà” Cameron che non ha escluso la possibilità di reinventare il franchise una volta terminato il suo lavoro con i sequel di Avatar.

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare