UN FRANCO PER WENDERS

Inarrestabile James Franco: mentre in autunno lo vedremo in parecchi film – da Third Person di Paul Haggis a Good People di Henrik Genz – e a settembre sarà a Milano per presentare il suo documentario su Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, nel frattempo ha appena finito di girare Every Thing Will Be Fine di Wim Wenders, in cui interpreta uno scrittore in crisi che dovrà confrontarsi con un avvenimento tragico. Atteso per i primi mesi del 2015, il film ha un super cast: a fianco di Franco, Charlotte Gainsbourg, Rachel McAdams e il fidato di Wenders, Patrick Bauchau.

L’attore americano intanto è già al lavoro su Il piccolo principe, film d’animazione che dovrebbe arrivare nel 2016 e in cui doppierà la volpe.

In tutto questo, la Barter, nuova società di distribuzione italiana, a novembre dovrebbe portare in sala il suo film da regista, As I Lay Dying, tratto da Mentre morivo, il romanzo scritto da William Faulkner nel 1930. Non contento, Franco è anche riuscito a far arrabbiare la Corea del Nord con il suo ultimo, scorrettisimo, film da attore, The Interview, in cui interpreta un ambizioso giornalista televisivo disposto a tutto per uno scoop.

Nessun Articolo da visualizzare