Matrix 4: Neo e Trinity svelano il perché del ritorno

Gli attori protagonisti, Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss, spiegano il motivo per cui hanno accettato di tornare sul set del sequel della saga firmata dai fratelli Andy e Larry Wachowski

Sono passati quasi due decenni da quando Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss hanno interpretato Neo e Trinity nella trilogia di The Matrix. Adesso il ritorno per il quarto capitolo, The Matrix Reborn, un ritorno non previsto né immaginato, almeno fino a un anno fa. «Non avrei mai pensato che potesse accadere», ha rivelato la Moss alla rivista Empire. «Non era nei miei progetti».

Reeves e Moss non solo tornano per The Matrix 4, (cover del numero di Ciak di giugno) ma lo è anche il co-creatore della saga Lana Wachowski che ha scritto la nuova sceneggiatura in collaborazione con Aleksandar Hemon e David Mitchell, autore del romanzo Cloud Atlas. A convincere gli attori pare sia stata proprio la sceneggiatura.

Backstage

Il motivo del ritorno
«Leggendo la sceneggiatura ne ho riconosciuto una grande profondità; ho pensato “Questa è un’opera d’arte!”. È stato semplicemente molto eccitante», ha commentato la Moss. «Lana Wachowski ha scritto una bellissima sceneggiatura e una storia meravigliosa», ha aggiunto Reeves. «Questa è l’unica ragione per aver accettato. Lavorare di nuovo con lei è semplicemente fantastico. È stato davvero speciale, e la storia ha, penso, alcune cose significative da dire che faranno presa su tutti».

L’uscita del film The Matrix 4 – Reborn è stata annunciata dalla Warner Bros per il 21 maggio 2021.