Matt Dillon Presidente di giuria dei Fabrique du Cinéma Awards

A valutare le opere in concorso quest'anno sarà l’attore e regista statunitense

L’attore e regista statunitense Matt Dillon sarà il Presidente di giuria dei Fabrique du Cinéma Awards 2020. Le iscrizioni per la nuova edizione sono aperte. La premiazione avrà luogo il 12 dicembre 2020. La grande novità di quest’anno consiste nell’apertura di due categorie dedicate alle serie Tv, Miglior concept e Miglior serie internazionale, che si vanno ad aggiungere alle categorie tradizionali dedicate al cinema italiano e internazionale.

Segno della volontà di andare oltre i confini nazionali la composizione della giuria, che nelle passate edizioni si è avvalsa di personalità del calibro di Willem Dafoe, il regista due volte premio Oscar Paul Haggis, Margherita Buy, Alessandro Borghi, Valentina Lodovini, Ivan Carlei, Piero Messina, Stefano Fresi, Ivan Cotroneo, Brunori Sas e il critico Claudio Masenza.

Quest’anno a presiedere la commissione che  avrà il compito di valutare le opere in concorso sarà l’attore e regista statunitense Matt Dillon. Dillon inizia la sua carriera alla fine degli anni Settanta con i film I ragazzi della 56ª strada e Rusty il selvaggio, entrambi diretti da Francis Ford Coppola. Ha recitato in commedie come I maledetti di Broadway, In & Out o Tutti pazzi per Mary. Film drammatici, come Crash – Contatto fisico, che gli ha valso una nomination per il premio Oscar nel 2004 come attore non protagonista. Nel 2002 ha esordito alla regia con il film City of Ghosts. Recentemente lo abbiamo visto protagonista di La casa di Jack del regista Lars Von Trier presentato al Festival di Cannes.

Per sottoscrivere i propri lavori, i partecipanti possono far riferimento al sito www.fabriqueawards.com, e seguire le indicazioni riportate.