Michael Fassbender perfetto “Steve Jobs” da oggi Infinity

Steve Jobs, il fondatore della Apple, è un uomo che ha cambiato le nostre vite inventando oggetti culto come l’iPhone e l’iPad. Adesso è arrivato il momento di scoprire la sua con un ritratto memorabile: il film Steve Jobs, scritto da Aaron Sorkin (già autore di The Social Network sul papà di Facebook Mark Zuckerberg) e diretto da Danny Boyle (Trainspotting, The Millionaire), disponibile da oggi su Infinity! Guardatelo QUI!

Steve Jobs racconta l’impareggiabile estro creativo del creatore di Apple, cercando di rispondere a una domanda, la stessa che gli rivolge il suo vecchio socio Steve Wozniak: «Non sei un ingegnere, non sei un programmatore, non sei un designer. Perché leggo dieci volte al giorno che Steve Jobs è un genio? Cosa fai esattamente?». La risposta che Jobs, interpretato con intensità quasi shakespeariana da Michael Fassbender (nominato al Premio Oscar), dà sullo schermo è: «Io dirigo l’orchestra, gli altri sono bravi musicisti».

Danny Boyle si concentra sui backstage degli eventi di presentazione dei suoi tre prodotti più significativi, il Macintosh nel 1984, il cubo Next nel periodo in cui Jobs uscì da Apple e l’iMac, nel 1998, quando Steve era tornato in azienda da CEO. E attraverso il rapporto con i suoi collaboratori più stretti, dalla capo marketing Joanna Hoffman (Kate Winslet, anche lei candidata all’Oscar come miglior attrice non protagonista) che tenta spesso di riportarlo alla realtà, a John Sculley (Jeff Daniels), primo CEO di Apple, e soprattutto con la figlioletta Lisa della quale rifiuterà tenacemente la paternità.

La cavalcata nel suo pensiero e nelle sue ombre è affascinante: come l’ha definito il regista stesso, non un ritratto, ma un quadro impressionista.

Guarda Steve Jobs QUI!

Guarda qui sopra la gallery di Steve Jobs