Animali Fantastici 3, Warner Bros dovrà pagare da contratto Johnny Depp

Johnny Depp riceverà uno stipendio a 8 cifre per aver girato una scena di "Animali Fantastici 3"

Il licenziamento di Johnny Depp dal franchise di Animali Fantastici ha creato un enorme polverone mediatico. A poche ore dalla diffusione della notizia, comunicata dallo stesso Depp tramite i suoi social media, hanno cominciato a circolare online diverse petizioni di fan che richiedono a gran voce il reinserimento dell’attore, vittima secondo loro di un’ingiustizia.

La decisione della Warner Bros., arrivata in seguito alla sentenza della causa persa da Depp contro il The Sun, ha scombussolato enormemente gli equilibri di Animali Fantastici 3, vista la centralità e l’importanza del personaggio interpretato da Depp, Gellert Grindelwald, che nel terzo capitolo sarebbe stata una delle colonne portanti insieme a Jude Law/Silente e Eddie Redmayne/Scamander. Lo studio sta già provvedendo a cercare un attore sostituto, cosa non propriamente facile in circostanze come queste.

Ad aggravare la situazione c’è la questione contratto: da quanto riferito da The Hollywood Reporter, Johnny Depp aveva firmato il cosiddetto accordo ‘pay-or-play’, un contratto riservato ad star di alto livello secondo il quale l’attore ha l’obbligo di essere pagato, a prescindere da qualsiasi cosa accada al film o alla sua partecipazione. Si dia il caso che Johnny Depp aveva anche cominciato le riprese sul set e già girato una scena completa. Come potete ben immaginare, lo stipendio di un attore dal calibro di Depp non è propriamente esiguo: si parla di un importo a 8 cifre, che, stando a quanto riferito, la Warner Bros. sarà costretta a pagare.

Nessun Articolo da visualizzare