ArcLight Cinemas e Pacific Theatres chiudono: lutto per la California cinefila

Le due catene di riferimento per le sale cinematografiche californiane, Arclight Cinemas e Pacific Theatres, hanno annunciato la chiusura

Lutto per i cinefili della California meridionale e non solo. ArcLight Cinemas e Pacific Theatres, due marchi di riferimento del settore con oltre 300 sale in tutta la California, compreso l’ambito Cinerama Dome a Hollywood, stanno per chiudere i battenti.

Nonostante la recente riapertura delle sale americane, le due catene sopracitate non riescono a far ripartire il business, irrimediabilmente decimato a causa della pandemia. «Dopo aver chiuso più di un anno fa, oggi dobbiamo condividere la triste e difficile notizia che Pacific non riaprirà i locali di ArcLight Cinemas e Pacific Theatres. Non è ciò che volevamo, ma nonostante uno sforzo gigantesco che ha esaurito tutte le possibili opzioni, la nostra compagnia non ha alternative» si legge nel comunicato di Decurion Corporation, l’azienda che controlla le due catene. «Ai nostri ospiti e ai membri dell’industria cinematografica che hanno reso l’esperienza di andare al cinema così magica, i nostri più profondi ringraziamenti», continua il comunicato. «È stato un onore e un piacere servirvi».

Un luogo amato dai registi

Come dicevamo in apertura, ArcLight include anche il prezioso Cinerama Dome a Hollywood, un vero e proprio gioiellino del piccolo complesso, costruito nel 1963 dalla Decurion Corp. Nel corso dei decenni, il Dome in particolare, è stato uno dei luoghi preferiti per mettere in scena le prime visioni ed eventi in anteprima, anche di titoli indipendenti, rendendolo un luogo molto amato dai cinefili, tra cui anche grandi registi. Fra questi Quentin Tarantino, che l’ha fatto comparire nel suo Once Upon a Time… in Hollywood.

La notizia della chiusura di ArcLight ha smosso una serie di messaggi da parte di alcuni registi su Twitter. Il regista di Moonlight, Barry Jenkins è stato breve e conciso twittando FU*K.

Jon M. Chu ha invece scritto: “Che triste notizia. Ho amato questo teatro. Ho vissuto avuto la prima del mio film d’esordio, Step Up 2 – La strada per il successo. Sono sgattaiolato fuori dal film in anticipo per poter tagliare un pezzo del tappeto rosso e tenerlo. Si trova sulla mia scrivania. È difficile leggere una cosa del genere”.

La regista di Old Guard, Gina Price-Bythewood, ha twittato: “È così doloroso. L’ArcLight è il mio punto di riferimento. Pulito, un suono ottimo, posti assegnati, popcorn deliziosi, presentazioni dei film. Una vera esperienza cinematografica”.

Nessun Articolo da visualizzare