BOX OFFICE: “SPLIT” SEMPRE IN TESTA, MA “L’ORA LEGALE” È PRIMO PER PRESENZE

Un triello al vertice del box office nella giornata di ieri, con tre film che superano i 200 mila euro di incasso, divisi da spiccioli. A spuntarla è stato Split, che, sull’onda del successo americano, lanciato da noi su 356 schermi, ha totalizzato 233 mila euro, richiamando in sala 35 mila spettatori. Fresco di record per nomination Oscar, il musical La la land, lanciato con 340 copie, ha incassato 216 mila euro per 34 mila presenze. Terzo posto per incassi con 215 mila euro, ma primo per presenze, 38 mila spettatori, L’ora legale, che, alla seconda settimana di programmazione, ha già superato complessivamente quota 4,4 milioni e ieri è stata l’unica produzione nazionale presente nella classifica dei primi 15 titoli del box office.

Sempre ieri, con oltre i 100 mila euro di incasso, si segnala il risultato de Il viaggio di Fanny, lanciato come evento speciale a tenitura limitata. Grazie a questi film, nella giornata di giovedì 26 gennaio i biglietti staccati sono stati complessivamente 230 mila, circa 40 mila in più rispetto alla stessa giornata della scorsa settimana.

L’attenzione sui titoli citati ha penalizzato le altre numerose novità: Fallen ha incassato 79 mila euro con 202 copie, mentre Proprio lui?, con 196 schermi occupati, si è fermato a 45 mila euro, a conferma delle difficoltà persistenti che incontra la commedia americana nel nostro paese.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare