Box office: biglietti dimezzati rispetto al luglio 2017

Sono stati meno di mezzo milione i biglietti staccati nel fine settimana, meno della metà rispetto all’analogo week end 2017. L’incasso complessivo, anche per l’adesione di una parte di cinema all’iniziativa Cinema Days con biglietto ridotto, che si sta svolgendo per altro in maniera sempre più distratta, è stato 1,6 milioni di euro. Molto sinteticamente il rischio, assai concreto, è che l’estate 2018 possa diventare, in termini di presenze e incassi, la peggiore degli ultimi sei anni. La ragione? Sempre la stessa: un’offerta assolutamente insufficiente. Basti pensare che il film campione di incassi del fine settimana 12 soldiers, lanciato su 214 schermi, si è imposto con un incasso modestissimo, 237 mila euro, precedendo di poche lunghezza l’horror La prima notte del giudizio, che, alla seconda settimana di programmazione, ha totalizzato 225 mila euro, perdendo quasi il 60% rispetto all’esordio. A completare il podio settimanale Jurassic World – Il regno distrutto che, con i 129 mila euro raccolti fra giovedì 12 e domenica 15 luglio, ha superato i 10 milioni di incasso, come del resto si era pronosticato fin da subito.

Per quanto riguarda le altre novità della settimana si sono registrati esiti modesti per tutti: l’evento speciale Muse: Drones World Tour ha rastrellato 126 mila euro; l’animazione Luis e gli alieni 103 mila; l’erotico sentimentale Chiudi gli occhi 98 mila; il thriller Giochi di potere 58 mila; la commedia A modern family 25 mila. E’ la conferma che, in questo periodo dell’anno, per richiamare l’attenzione di spettatori distratti da altre occasioni, servirebbero titoli forti, che, come dimostrano i fatti, quando sono stati proposti, non hanno mai deluso.

Nessun Articolo da visualizzare