BOX OFFICE: IN SALA VINCE IL ROCK DI “ROGER WATERS: THE WALL”

Grazie ad un prezzo maggiorato del biglietto, è un evento speciale, Roger Waters: The Wall, il maggior incasso del giovedì. Il film ha rastrellato nella giornata di ieri oltre 300 mila euro e in tre giorni di programmazione, con 201 copie, ha totalizzato quasi un milione di euro, confermando, dopo Amy, che, in particolare gli eventi speciali rock, riscuotono un progressivo, crescente successo. Per numero di spettatori il film che fatto registrare il più alto numero di presenze resta tuttavia Inside Out che, sempre ieri, con 509 copie, ha richiamato in sala 45 mila spettatori, contro i 20 mila di Roger Waters: The Wall. Inside Out ha incassato 267 mila euro portando il proprio totale ad oltre 15 milioni.
Fra le novità della settimana la miglior performance è stata quella di Sopravvissuto – The Martian, che, con 380 copie, ha totalizzato oltre 200 mila euro, frutto di 31 mila biglietti venduti. Nettamente superati Padri e figlie, che, con 355 copie, si è fermato a 12 mila presenze per 77 mila euro, e Io e lei, partito meglio rispetto al film di Muccino, perché, con 222 copie, è stato visto da quasi 11 mila spettatori ed ha totalizzato 69 mila euro. Come per altro era prevedibile, trattandosi di una storia molto americana, non ha ripetuto la partenza sprint fatta registrare in patria, Straight Outta Compton, lanciato da noi con 157 copie, che è stato visto nella prima giornata di programmazione da 9 mila spettatori per un incasso di 69 mila euro. L’uscita di una serie di novità attraenti ha fatto crollare l’incasso di alcune uscite della scorsa settimana, in particolare Magic Mike XXL, The Green Inferno, Tutte le vogliono, già nettamente in fase discendente, a conferma che lo sfruttamento in sala tende sempre più ad abbreviarsi. Fra le altre novità da segnalare il buon esito, almeno sulla piazza partenopea, di A Napoli non piove mai, che, con 27 schermi occupati, ha sfiorato i 10 mila euro di incasso.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare