Box office: l’outsider Obbligo o verità detronizza Jurassic World

Sorpresa: un film outsider scala il vertice del box office detronizzando un blockbuster. Nella giornata di ieri, giovedì 21 giugno, in testa alla classifica degli incassi si è insediato Obbligo o verità, che, lanciato su 265 schermi, ha totalizzato 154 mila euro, richiamando in sala 23 mila spettatori. Benché accolto da critiche negative, l’horror destinato ad un pubblico giovanile ha evidentemente suscitato l’attenzione degli appassionati del genere, ottenendo un esito imprevisto. Per altro Jurassic World: il regno distrutto, ieri secondo in classifica con un incasso di 122 mila euro, sembra aver imboccato più rapidamente del previsto la fase discendente, come dimostra la perdita del 63% rispetto all’incasso ottenuto una settimana fa. Il film con i dinosauri ha finora raccolto 7,6 milioni di euro e il traguardo dei 10 milioni, che il risultato dell’esordio sembrava preannunciare ora, si allontana.

In una settimana segnata dall’uscita di oltre una dozzina di novità, decisamente un numero esagerato, si registrano esiti modesti per tutti, Obbligo o verità a parte. Sposami stupido!, dopo il grande successo ottenuto in Francia, ha esordito da noi con un incasso di 14 mila euro per 248 copie; Una vita spericolata non ha raggiunto i 6 mila euro con 203 schermi occupati; Toglimi un dubbio e Thelma, che hanno scelto un’uscita contenuta, rispettivamente 42 e 35 copie, hanno incacato 3 mila e 2,3 mila euro. Poco più di 1,5 mila euro per L’affido-Una storia di violenza, robusto e convincente film francese, pluripremiato all’ultima Mostra di Venezia. Meriterebbe maggior attenzione.

Nessun Articolo da visualizzare