BOX OFFICE USA: “SPLIT” VINCE IL WEEKEND E SFONDA I 100 MILIONI DI EURO NEL MONDO

0

È Split a vincere l’ultimo weekend di gennaio (il secondo consecutivo) e si conferma come il film del momento. Il thriller-horror di M. Night Shyamalan continua a raccogliere consensi e milioni sia negli Usa (26.2 e 78 totali) che nel resto del mondo (101 complessivi). Costato 9 milioni di $, Split è l’ennesimo grande successo firmato dal produttore Jason Blum (Re indiscusso degli horror a micro-budget).

Debutta in seconda posizione Qua la zampa! con 18.3 milioni di $ (23 totali). Il film di Lasse Hallstrom è stato forse un po’ penalizzato dalla polemica sul trattamento riservato al cane Hercules (e dal conseguente invito della PETA a boicottare la pellicola). Tuttavia, grazie anche a un budget contenuto di 22 milioni di $ e ad un ottimo Cinemascore, il film per famiglie della Universal non sarà un flop.

Stabile in terza posizione Il diritto di contare che guadagna altri 14 milioni di $ e supera i 100 in patria (104 per la precisione).

La new entry Resident Evil: The Final Chapter si ferma ai piedi del podio con 13.8 milioni di $. Il capitolo finale (?) del moviegame franchise ha fatto registrare il peggior esordio della serie negli Usa. In soccorso del fanta-action-horror di Paul W. S. Anderson sono però arrivati i 64.5 milioni di $ dei mercati esteri (ottimi incassi soprattutto in Giappone) che hanno portato il totale a quasi 80 (praticamente il doppio di quanto speso per realizzarlo).

Mantiene la quinta piazza La La Land. Fresco di 14 Nomination ai prossimi premi Oscar (eguagliato il record di Titanic ed Eva contro Eva), il musical di Damien Chazelle ottiene una distribuzione in oltre 3000 sale e incassa 12 milioni di $ (106 casalinghi e 223 worldwide). Sesta posizione, e caduta libera, per xXx: Il Ritorno di Xander Cage con 8.2 milioni di $ (33 totali e 89 internazionali). In settima posizione Sing con 6.2 milioni (257 totali e 463 in tutto il mondo). Ottavo posto per Rogue One: A Star Wars Story che, dopo 7 settimane di grandi incassi, non avrebbe più niente da chiedere al botteghino ma continua ugualmente a rimpinguare il proprio bottino con altri 5.1 milioni di $ (1.030 miliardi di $ complessivi equamente ripartiti tra Usa e resto del mondo). Monster Trucks è nono con 4.1 milioni (28 totali e 47 worldwide) seguito da Gold che chiude la classifica con 3.4 milioni di $. Sorprende il misero bottino del film di Stephen Gaghan (assente dalle scene cinematografiche da Syriana del 2005), ispirato allo scandalo della Bre-X Minerals del 1997, con Matthew McConaughey protagonista e che, in molti, consideravano fino a qualche settimana fa tra i possibili candidati all’Oscar.

Daniele Pugliese