Taylor Swift contro Kim Kardashian: le reazioni dei vip allo scontro e i nuovi sviluppi

Taylor Swift, in questo ultimo periodo, è davvero al centro di una bufera mediatica. Dopo le polemiche legate alla sua nuova relazione con Tom Hiddleston, in questi giorni la giovane cantante è stata protagonista di un’enorme catfight che ha finito per coinvolgere anche altri personaggi a noi noti. Parliamo ovviamente del litigio sorto in prima battuta tra la Swift e Kim Kardashian. Tutto è partito da un verso della canzone Famous di suo marito Kanye West: "I made that bitch famous", in riferimento proprio a Taylor. Da lì le prime accuse, cui la Kardashian ha risposto con la pubblicazione via Snapchat di alcuni video. Nelle clip il rapper informava la cantante della presa in giro a lei rivolta presente nel suo pezzo prima che fosse rilasciato. Questo sembrerebbe "scagionare" Kanye, ma è anche vero che a Taylor non sono mai state riferite le parole precise e dure che sarebbero state presenti nel testo.

Ecco uno degli ultimi post di Taylor, quello che ha avuto più risonanza:

Tradotto: 

"Quel momento in cui Kanye West ti registra di nascosto al telefono e poi Kim posta il tutto su Internet".

E:

"Dov’è il video di Kanye che mi dice che sarò chiamata "that bitch" nella sua canzone? Non esiste perché non è mai successo. Non si può controllare la reazione di qualcuno che viene chiamato "that bitch" davanti a tutto il mondo. Ovviamente volevo che mi piacesse la canzone. Volevo credere a Kanye quando mi ha detto che l’avrei amata Volevo che avessimo una relazione amichevole. Ha promesso che mi avrebbe fatto sentire la canzone, ma non l’ha mai fatto. Volevo essere di supporto a Kanye durante la telefonata, ma non si può approvare una canzone senza averla prima sentita. Essere falsamente dipinta come una bugiarda quando non mi è stata mai detta tutta la verità è diffamazione. Ho sempre voluto tirarmi fuori da questa faccenda, di cui non ho chiesto di fare parte, fin dal 2009".

Questo è stato il principio di tutto, ma la discussione si è estesa progressivamente sul web e sui social coinvolgendo anche Selena Gomez, Demi Lovato, Ruby Rose e molti altri. Vediamo in che modo sono intervenute le star!

1. Chloe Grace Moretz:

Con questi due tweet la Moretz ha cercato di arginare l’importanza conferita alla questione. Subito è finita anche lei al centro della disputa, attaccata dalla sorella di Kim, Khloe Kardashian. Quest’ultima ha condiviso una foto imbarazzante di una ragazza bionda di spalle con il costume da bagno fuori posto, facendo supporre che si trattasse di Chloe. Ovviamente la smentita è arrivata subito, così come la risposta piccata dell’attrice.

2. Selena Gomez:

La cantante, molto amica della Swift, è intervenuta per dimostrare il suo sdegno verso l’intera faccenda.

3. Ruby Rose:

L’attrice a noi nota per il suo ruolo in
Orange is the New Black ha scelto di inviare un messaggio forte e chiaro a tutti gli utenti, battendosi contro questo tipo di comportamento. E’ poi intervenuta in difesa della sua amica Moretz contro le diffamazioni di Khloe Kardashian, definendoli davvero orribili.

4. Lily Allen:

Semplice e concisa, Lily Allen ha deciso di prendere pubblicamente in giro Kim Kardashian con questo tweet. Secondo la sua visione, il grande litigio è solo un altro modo trovato da Kim per far parlare di sé.

5. Demi Lovato:

Demi Lovato ha scelto di condividere un tweet con scritto: "
I love Kim Kardashian", chiarendo la sua posizione nella faida. Subito dopo ha smesso di seguire Selena Gomez su Twitter. Lo stesso comportamento è stato adottato anche da
Zara Larsson.

6. Kendall Jenner:

Kendall Jenner è la sorellastra di Kim Kardashian, quindi era ovvio che si sarebbe schierata dalla sua parte. Lo ha fatto postando un tweet con l’emoji del serpente. Quest’ultima, infatti, è ormai il simbolo della catfight. Dopo poco, tuttavia, il tweet è stato rimosso. Come mai? Che la Jenner abbia scelto di non immischiarsi viste le dimensioni assunte dalla cosa?

7. Pharrell Williams:

Il cantante non è intervenuto direttamente nella vicenda, ma ha messo tra i suoi preferiti di Twitter alcuni post contro Taylor quindi è chiaro che non simpatizzi affatto per lei…

Questa lunga carrellata di tweet ed interventi più o meno espliciti da parte dei Vip è un modo come un altro per capire lo stato attuale delle cose. Tra chi ha cercato di riportare l’attenzione su fatti più gravi e chi invece ha scelto di alimentare la discussione, non c’è dubbio che Twitter sia stato letteralmente invaso dal litigio. Come andrà a finire tra
Taylor Swift, Kanye West e
Kim Kardashian? Per ora sembra non bene, visto che la cantante sta pensando di chiamare in causa gli avvocati. Stando a quanto riportato da
TMZ, infatti, la Swift avrebbe già avviato dei procedimenti penali contro il rapper.

Sembrerebbe che Taylor sapesse già da mesi di essere stata registrata senza il suo consenso e che avrebbe intimato Kanye a non diffondere le suddette clip. Kim, però, lo ha fatto e questo richiama in causa i legali. Sembra che il prossimo passo di questa storia sarà proprio una denuncia, aggravata dall’illegalità di registrare segretamente una telefonata e quindi, ancor più, di diffonderla senza il consenso della controparte.

Taylor, insomma, ha scelto di passare alle maniere forti. Altro che Bad Blood.

Nessun Articolo da visualizzare