Cowboy Bebop: una foto annuncia la fine delle riprese della serie Netflix

Le riprese della serie live-action di Cowboy Bebop sono ufficialmente terminate: Daniella Pineda ha infatti annunciato la conclusione del lavoro sul set condividendo un selfie su Instagram con indosso una maglietta dedicata all’opera originale di Shin’ichirō Watanabe.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniella Pineda (@notdaniellapineda)

“Torno a galla per dire che… la prima stagione di Cowboy Bebop è finalmente terminata. Ma dovrò immergermi di nuovo dopo questi messaggi,” si legge nel post che potete trovare in calce alla news.

La produzione di questa serie è stata molto travagliata: ordinata nel novembre 2018, ma la produzione inizia quasi un anno dopo, per poi essere quasi immediatamente interrotta, nell’ottobre del 2019, a causa di un incidente sul set che aveva coinvolto John Cho (interprete del protagonista Spike Spiegel). Per poi avere altri ritardi causa COVID.

La serie Netflix sarà composta da dieci episodi e racconterà la storia di Spike Spiegel, il cacciatore di taglie alla guida di un gruppo di ribelli ed emarginati con cui attraversa il sistema solare.

Nel cast anche Mustafa Shakir che interpreterà il ruolo di Jet, l’ex poliziotto e partner di Spike, e Alex Hassell che sarà Vicious. La serie è una co-produzione tra Netflix e Tomorrow Studios. Christopher Yost è autore e produttore esecutivo del primo episodio.

Nessun Articolo da visualizzare