È morto Corrado Olmi: aveva 94 anni

Ha recitato coi maggiori attori italiani: Totò, Vittorio Gassmann, Peppino De Filippo e tanti altri.

L’attore Corrado Olmi, protagonista per oltre mezzo secolo tra tv, cinema e teatro, è morto ieri mattina in un ospedale di Roma dove era ricoverato per una patologia aggravata dal Covid, all’età di 94 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi (Ancona).

Si è spento in ospedale dopo aver lottato per diversi giorni contro il Covid. Una vita la sua, vissuta quasi interamente a teatro, oltre 70 anni di carriera, ma anche dietro la cinepresa per film che hanno fatto la storia del cinema. Olmi ha recitato coi maggiori attori italiani, da Totò, Dario Fo, Vittorio Gassmann, Peppino De Filippo e tanti altri.

Immensa la filmografia – oltre 90 pellicole – e tanti i premi, tra cui il Nastro d’argento al migliore attore non protagonista per il film “La cena” (1998) di Ettore Scola. Era tra i più noti caratteristi del cinema italiano, molto attivo anche in campo teatrale, per la prosa il varietà e l’operetta, e volto noto di diversi sceneggiati tv tra cui “Il conte di Montecristo”. Amava anche disegnare e scrivere ed era un vignettista eccellente. Nel 1993 ha ricevuto il premio “Una Vita per il Teatro” conferitogli in Campidoglio. Ha lavorato con molti registi, tra cui Mario Monicelli, Roberto Rossellini, Alberto Lattuada, Steno, Castellano e Pipolo, Bruno Corbucci, Pier Francesco Pingitore.

Nessun Articolo da visualizzare