Cool&Fool Speciale Cannes 2018: i look migliori e peggiori sul red carpet

A Cannes, la vetrina più importante  dell’entertainment globale dopo gli Oscar e il Met Gala, si può osare o essere coerenti, l’importante è far entrambe le cose con stile.
Osare non vuol dire indossare un abito con 100 piume e 20 strass… come essere coerenti non vuol dire per forza essere noiosi.
Ecco a voi il cool & fool Speciale #Cannes2018!

COOL

Cate Blanchett

Tra i look che ha sfoggiato è questo il mio preferito (Givenchy). Esterno giorno, volto perfetto, stacco al nero, e ritorno sui colori più belli. Sembra la sceneggiatura di un film.

Julianne Moore
In Givenchy. Se volessimo usare la metafora del semaforo, Rosso + Rosso + Rosso = Verde!
Julianne Moore
Julianne Moore
Kristen Stewart
In Chanel. Ok, è la testimonial del brand francese, ma non tutti i look scelti le donavano. Se deve essere moderna e genderless allora l’amiamo così, versione rockabilly.
Kristen Stewart
Alba Rohrwacher
In Valentino Haute Couture. Il rosa, e le sue sfumature, solo su un’incarnato tale raggiunge il suo massimo splendore.
 Khadja Nin
Fosse che fosse la volta buona che l’Etnico diventi davvero chic. Il rispetto e la tradizione miste al glamour.
Diane Kruger
In Armani. Il celeste pastello, sull’algida attrice tedesca è stata una scelta perfetta. Che sia un maschio?
Salma Hayek
In Gucci. Ultimamente nostra signora della moda ha arrancato in fatto di stile. Qui invece ha scelto finalmente un look che ha messo in risalto le sue forme, senza complessi.

FOOL

Emilia Clarke
In Dior. Ma “Solo” a me non è piaciuta? Risultato un pò pesante e dark.
 
Michelle Rodriguez
Non ho trovato il brand che l’ha vestita in questa occasione. Forse, visto il risultato, si sarà dissociato all’ultimo momento?

Jennifer Connelly

Una minima giustificazione può essere il fatto che questo è stato il look scelto per la première di Solo: A Star Wars Wtory: ecco a voi lo Stormtrooper style. E comunque un look troppo da giorno.

Chiara Mastroianni
In Saint Laurent. Ecco un esempio di quanto spesso sia meglio essere conservatori. E non per forza osare.
Chiara Mastroianni
Chiara Mastroianni
Helen Mirren
In Elie Saab Haute Couture. Peccato per The Queen, aveva fatto passi avanti in fatto di stile, vedere gli ultimi Oscar, e per Cannes ha scelto un abito in velluto blu e inserti in metallo. Più adatto al Festival di Berlino forse.
Naomi Campbell
In Poiret. Che sia il primo passo falso della Venere Nera? O che sia una delle proprietarie del brand (ancora poco noto in Italia)? Sta di fatto che il risultato è non all’altezza della fama di Naomi. E non ho nemmeno detto nulla sulle scarpe.
Penélope Cruz
In Chanel. A meno che non ci fosse un accordo di dress code in nero come agli ultimi Golden Globe, la scelta di Penélope sul red carpet d’apertura sembra riportarci alla Spagna tanto amata dal suo mentore, Pedro Almodovar, quella degli anni ’80. Olè torero. E Penélope sparita dentro un abito.

FUORI CATEGORIA

Chewbecca

Mesdames et Messieurs, il “Solo” e unico ad aver mai calcato il red carpet di Cannes nudo e senza smoking!


Andrea Algieri

Nessun Articolo da visualizzare