DA “GHOSTBUSTERS” A “ST. VINCENT”: BILL MURRAY IN 10 RUOLI CULT

In occasione dell’uscita di St Vincent, commedia diretta da Theodore Melfi nelle nostre sale dal 18 dicembre, Ciak ripercorre la carriera di Bill Murray con la Top Ten dei suoi ruoli cult.

Dal Saturday Night Live dove, grazie all’amicizia con John Belushi, ha mosso i primi passi nella doppia veste di autore e comico fino al successo mondiale ottenuto con Ghostbusters passando per il cinema d’autore, Bill Murray è l’irresistibile protagonista di una lunga serie di pellicole per le quali ha interpretato personaggi bizzarri, eccentrici o malinconici che ne hanno valorizzato le doti comiche e attoriali. Con il suo sorriso enigmatico, tra il malizioso e il bonario, ci ha conquistato ruolo dopo ruolo e noi di Ciak vogliamo omaggiare la sua carriera in attesa di vederlo interpretare lo strampalato veterano con il vizio della bottiglia in St Vincent.

Peter Venkman - Ghostbusters Peter Venkman – Ghostbusters (1984)Direttamente dal SNL, per la regia di Ivan Reitman, già produttore di Animal House, Bill Murray interpreta l’acchiappafantasmi munito di tuta e zaino protonico in grado di catturare gli spettri che infestano New York. Primo successo mondiale e trampolino di lancio di una carriera che prende il via grazie ad una delle commedie anni ’80 simbolo del cinema americano.

Bob Harris – Lost in Translation (2003)

Star del cinema sul viale del tramonto per Sofia Coppola. “Prigioniero” di un lussuoso albergo di Tokyo dal quale pianifica di “evadere” con la sua complice, Charlotte (Scarlett Johansson), Murray tratteggia un personaggio in bilico tra ironia e malinconia che gli vale un BAFTA, un Golden Globe e una nomination all’Oscar.

Bob Harris - Lost in translation
Steve Zissou - Le avventure acquatiche di Steve Zissou Steve Zissou – Le avventure acquatiche di Steve Zissou (2004)L’avventuroso documentarista dal berretto rosso, omaggio velato di parodia alla memoria dell’esploratore Jacques Cousteau, alla disperata ricerca dello squalo-giaguaro, mostro marino reo di aver ucciso il suo compagno di spedizioni Esteban. Una delle tante collaborazione con Wes Anderson, regista che forse più di tutti, insieme a Jim Jarmusch, riesce a catturare al meglio l’essenza di Bill Murray grazie ad una serie di personaggi cult. 
Don Johnston – Broken Flowers (2005)

Don Giovanni di provincia per Jim Jarmusch, in un pellegrinaggio on the road alla ricerca di un probabile figlio avuto da una delle sue ex amanti in una commedia dal sapore nostalgico. Un viaggio a ritroso nel quale Murray parla attraverso i silenzi del suo casanova redento.

Don Johnston - Broken Flowers
John “Bunny” Breckenridge John “Bunny” Breckenridge -Ed Wood (1994)Interpreta l’attore e amico del regista di B-movies Edward D. Wood nella pellicola di Tim Burton dedicata alla memoria “del peggior regista di tutti i tempi”. Memorabile nell’interpretazione dalle sfumature messicane del classico Whatever Will Be Will Be accompagnato da un gruppo di mariachi. 

Bob Wiley – Tutte le manie di Bob (1991)

Il fobico e irresistibile Bob con un’avversione viscerale per Neil Diamond e il terrore per le malattie con la capacità di far impazzire il suo terapista (Richard Dreyfuss). Un ruolo costruito sull’improvvisazione che dimostra tutta la maestria del comico del SNL.

Bob Wiley - Tutte le manie di Bob
Bill Murray - Coffee and Cigarettes Bill Murray – Coffee and Cigarettes (2003)Un Bill Murray in incognito che serve ai tavoli di un diner americano, affetto da una dipendenza da caffeina che l’ha ormai servo nevrotico nell’episodio Delirio della pellicola diretta da Jim Jarmusch. 

Hunter S. Thompson – Where The Buffalo Roam (1980)

Commedia grottesca e travolgente nella quale Murray omaggia l’amico scrittore, molti anni prima di Paura de Delirio a Las Vegas di Terry Gilliam, con un’interpretazione sopra le righe e perfettamente in linea con lo spirito del celebre giornalista e padre del Gonzo Journalism.

Hunter S. Thompson - Where The Buffalo Roam
Herman Blume - Rushmore Herman Blume – Rushmore (1998)Il magnate dell’acciaio rivale in amore del giovane Jason Schwartzman nella commedia che sancisce l’inizio dell’idillio lavorativo tra Bill Murray e Wes Anderson.

Bill Murray – Space Jam (1996)

Interpreta nuovamente se stesso nella commedia d’animazione Warner Bros. Al fianco di Michael Jordan si ritrova ad aiutare i personaggi dei Looney Tunes sul campo da pallacanestro per scongiurare la minaccia aliena che ne vuole sfruttare talento e popolarità.

.

Bill Murray - Space Jam

Manuela Santacatterina