Robert Duvall compie 90 anni: storia e curiosità sul famoso attore californiano

Attore, regista, produttore, sceneggiatore: Robert Duvall è una costante del cinema che ci accompagna dagli anni '60. Ecco alcune curiosità.

Robert Selden Duvall nasce il 5 gennaio 1931 a San Diego, in California, da Mildred Virginia (Hart), attrice dilettante, e William Howard Duvall, ufficiale militare di carriera promosso in seguito ammiraglio.

Dopo aver prestato servizio nell’esercito inizia a frequentare la Neighbourhood Playhouse School of the Theatre di New York City nel 1955, diventando amico di Dustin Hoffman e Gene Hackman, ancora sconosciuti.

Il suo debutto cinematografico nel 1956 lo vede in «Il buio oltre la siepe» (1962), dove interpreta il ruolo di un malato di mente a fianco di Gregory Peck.

E da qui una carriera memorabile, che lo ha visto in capolavori del cinema, con interpretazioni premiate nella giusta maniera: un Oscar grazie a “Tender Mercies – Un tenero ringraziamento“, sette candidature alla statuetta ricevute negli anni, Golden Globe, Emmy Award, BAFTA, migliore interprete a Venezia e tanti altri trofei.

Apocalypse Now, Ai confini della realtà, The Outer Limits, Il buio oltre la siepe, L’uomo che fuggì dal futuro, Joe Kidd, Il padrino, Il padrino – Parte II, M*A*S*H, Quinto potere, Il Grinta, La conversazione, Un giorno di ordinaria follia. Bastano questi titoli (tra film e serie tv) per rendersi conto dell’importanza dell’attore, sceneggiatore e regista americano. Nel 2021 lo vedremo sullo schermo in “12 potenti orfani” di Ty Roberts con l’amico Martin Sheen e in “Hustle” di Jeremiah Zagar.

La sua città preferita è Buenos Aires: è un appassionato ballerino di tango e, da appassionato di calcio, tifa la nazionale Argentina.

Robert Duvall si è sposato quattro volte: con la ballerina Barbara Benjamin dal 1964 al 1975, con l’attrice Gail Young dal 1982 al 1986, poi con la ballerina Sharon Brophy dal 1991 al 1996. Dal 1997 ha una relazione con l’attrice Luciana Pedraza che ha sposato il 6 ottobre 2004.

La sua interpretazione del colonnello Bill Kilgore in Apocalypse Now (1979) è classificata al 59 ° posto nella classifica dei 100 più grandi personaggi cinematografici di tutti i tempi della rivista Premiere.

È molto orgoglioso della sua interpretazione come ex Texas Ranger Augustus McCrae nella miniserie Colomba solitaria (1989).

Uno dei suoi film preferiti è “La mia vita a quattro zampe” (1985).

Da Repubblicano è sempre legato alla Casa Bianca, con cui ha avuto rapporti al tempo dei Bush, padre e figlio. Dopo la vittoria di Trump nel 2016, si è dissociato dal partito, definendo i repubblicani di oggi un “autentico pasticcio”.

È amico di James Caan e Francis Ford Coppola ed è cugino dell’attore Wayne Duvall. In Virginia, è diventato proprietario del ristorante The Rail Stop.

Nessun Articolo da visualizzare