Golden Globe 2021, nomination per Sofia Loren, Laura Pausini e Filippo Meneghetti

Il film Netflix diretto dal figlio Edoardo Ponti è candidato per l’Italia nella categoria Miglior film Straniero, mentre la cantante è in corsa per la migliore canzone. Ma non è tutto

La vita davanti a sè, il film originale Netflix con protagonista Sofia Loren e diretto da suo figlio Edoardo Ponti, è tra i cinque nominati per il Golden Globe come Miglior Film Straniero. La vita che verrà è stato nominato in rappresentanza dell’Italia, e la sera del 28 febbraio, durante la cerimonia di premiazione dei 78° Golden Globe, che ricordiamo sono i premi assegnati dalla stampa estera di stanza a Hollywood, dovrà vedersela con un’agguerrita concorrenza.

Gli altri quattro candidati sono infatti Another Round, di Thomas Vinterberg, già trionfatore agli European Film Award. Il film, presentato anche alla Festa del Cinema di Roma, arriverà nelle sale italiane distribuito da Movies Inspired.

Minari, dramma familiare dalla Corea del Sud, molto apprezzato dalla critica statunitense e internazionale. Il film uscirà in Italia distribuito da AcademyTwo, la stessa distribuzione di Parasite.

La Llorona, co-produzione tra Francia e Guatemala, diretto da Jayro Bustamante, storia di un anziano criminale di guerra che si confronta con i fantasmi del suo passato.

Infine, Due di Filippo Meneghetti, regista italiano il cui film è però sotto bandiera francese, storia d’amore gay interpretata da Barbara Sukova e Martine Chevalier. Il film sarà distribuito in Italia da Teodora.

Ma la rappresentanza italiana ai Golden Globe non finisce qui. Gira pagina per sapere di più!