Il Signore degli Anelli, la serie: scelte le location inglesi della seconda stagione

Salutata la Nuova Zelanda, sarà il Regno Unito la nuova patria della serie

il signore degli anelli

Nel futuro de Il Signore degli Anelli niente più Nuova Zelanda. La notizia del cambio di location per le riprese della mastodontica serie tv prequel targata Amazon ci era giunta già quest’estate, mentre è di qualche ora fa l’aggiornamento diffuso da Variety sui luoghi scelti come set della seconda stagione.

Fonti vicine alla produzione hanno rivelato che saranno i Bray Film Studios e il Bovingdon Airfield le strutture che, a partire dal secondo trimestre del 2022, ospiteranno i set iniziali (con molta probabilità, non saranno le uniche). I primi, utilizzati in passato per le produzioni di Mamma Mia e Rocketman, così come le serie Bodyguard e Dracula, si trovano nel Maidenhead, ad ovest della capitale e vantano una superficie di oltre 16.000 metri quadri, con un backlot di 55.000 metri quadri. Il Bovingdon Airfield, invece, situato a nord ovest di Londra, nell’Hertfordshire, dispone di 60 acri di terreno all’aperto. I film girati lì includono Justice League e Fast and Furious 6.

Il Signore degli Anelli, la prima immagine e la data di uscita della serie

Il cambio di emisfero delle ambientazioni è una svolta significativa per la storia della saga: per la prima volta, da oltre due decenni, un adattamento live-action dell’opera di Tolkien non sarà prodotto in Nuova Zelanda. Parlando a Variety in un approfondimento sul boom delle produzioni britanniche, Dan Grabiner, capo degli Originals di Amazon Studios U.K., ha dichiarato: “Penso che [il trasferimento nel Regno Unito] testimoni la profondità del talento, della reputazione, delle competenze e dell’infrastrutture che abbiamo qui. È una grande produzione. Per far funzionare un’operazione del genere, hai bisogno di persone e talenti di classe mondiale che ci lavorino”.

Le riprese della prima stagione, i cui costi, sembrerebbero aggirarsi intorno ai 450 milioni di dollari (in confronto, il budget combinato per i tre film originali diretti da Peter Jackson è stato di 281 milioni di dollari), sono terminate il 2 agosto, anche se la post-produzione continuerà in Nuova Zelanda fino a giugno 2022.

Il Signore degli Anelli, nella serie gli Hobbit saranno multietnici

Concepita come uno dei progetti televisivi più attesi attualmente in lavorazione, la serie de Il Signore degli Anelli è una priorità agli occhi di Amazon, che ne ha acquisito i diritti per 250 milioni di dollari nel novembre 2017, con un impegno per una produzione di cinque stagioni. Creata da J.D. Payne e Patrick McKay, la serie racconterà la storia della Seconda Era della Terra di Mezzo, ambientata migliaia di anni prima degli eventi dei libri di J.R.R. Tolkien. Il debutto è atteso su Amazon Prime Video il 2 settembre 2022, con episodi che si susseguiranno settimanalmente.

Nessun Articolo da visualizzare