Joker 2, Joaquin Phoenix torna a parlare del sequel

L'interprete di Arthur Fleck non ha dato notizie molto rassicuranti sullo stato d'avanzamento del progetto

0

Esattamente due anni fa usciva nelle sale Joker di Todd Phillips, uno dei film più polarizzanti e di successo degli ultimi anni. Con Joaquin Phoenix nei panni di Arthur Fleck/Joker, un clown fallito e stand-up comedian la cui discesa nella follia lo porta alla violenza, la pellicola firmata DC (ma scollegata dal DC Extended Universe) ha sorpreso tutti, portandosi a casa due premi Oscar a fronte di 11 nomination (miglior attore per Phoenix e miglior colonna sonora) e soprattutto incassando oltre 1 miliardo di dollari ai botteghini, diventando il film R-Rated di maggior incasso di tutti i tempi.

LEGGI ANCHE: Joker, Tarantino commenta la scena del talk show con DeNiro: “È sovversione ai massimi livelli!”

Di fonte ad un tale successo, ci è voluto davvero pochissimo prima che si cominciasse a discutere sull’idea di un sequel. Diverse indiscrezioni (nessuna, al momento, ufficializzata) vedevano il progetto già in fase di avanzamento alla WB, con lo stesso Todd Phillips scelto come co-sceneggiatore e Joaquin Phoenix pronto a riprendere il ruolo. Lo stato d’avanzamento del progetto, però, è attualmente sconosciuto. Lo stesso Phoenix, interpellato durante la promozione del suo ultimo film, C’mon C’mon di Mike Mills (che sarà presentato all’imminente Festa del Cinema di Roma), è sembrato essere all’oscuro di tutto. Ai microfoni di The Playlist, l’attore ha così risposto:

Non lo so. Sin da quando stavamo girando, abbiamo cominciato a pensare: questo è un tipo interessante. Ci sono alcune cose che potremmo fare con lui, esplorarlo meglio. Ma se mi chiedete se poi effettivamente lo faremo? Non lo so.