Judd Apatow dirigerà una commedia per Netflix ambientata durante la pandemia

Judd Apatow interrompe il sodalizio con Universal e sigla un accordo con Netflix

Judd Apatow ai Directors Guild of America Awards nel gennaio 2020 (Photo by Richard Shotwell/Invision/AP)

Netflix mette a segno un altro grande colpo e sigla un accordo con Judd Apatow (40 anni vergine, Molto incinta, Un disastro di ragazza) per girare una commedia ambientata durante la pandemia. Apatow dirigerà e produrrà il film, che ancora non ha un titolo ufficiale, e curerà la sceneggiatura insieme a Pam Brady. Barry Mendel sarà produttore esecutivo.

Il film mette in scena un contesto estremamente attuale, seguendo le vicende di un gruppo di attori e attrici che, in ottemperanza alle misure restrittive della pandemia, sono costretti a rimanere in isolamento in un hotel, dove cercheranno di completare un progetto a cui devono lavorare.

Ancora nessun membro del cast è stato annunciato, ma alcune fonti hanno rivelato che Netflix ha intenzione di velocizzare i tempi e procedere con le operazioni di casting già nelle prossime settimane. Essendo un film corale, molti si attendono di vedere un nutrito gruppo di star, sulla scia dei successi quali Knives OutThe Disaster Artist.

Per Judd Apatow si tratta del primo film senza la casa di produzione Universal, con la quale ha siglato tutti i suoi successi, tra cui anche il recente The King of Staten Islandil primo live-action a scegliere di uscire in VOD lo scorso giugno, nonché uno dei titoli on-demand più di successo di questo 2020.
Il passaggio di Apatow a Netflix è dovuto più che altro alla tempestività del progetto e al fatto che attualmente il colosso dello streaming ha tutti i mezzi per finanziarlo, mentre Universal sta ancora fronteggiando la difficile crisi del calendario delle uscite. Apatow e Netflix avevano già un buon rapporto sul fronte televisivo dopo aver lavorato insieme alla serie Love, da lui co-creata e prodotta dal 2016 al 2018.