Kristen Stewart in Spencer come Lady D – Prima foto

Pablo Larraín racconta la storia di una delle figure femminili più amate del dopoguerra. Dopo Jackie, un altro grande biopic.

Kristen Stewart

Spencer segna il ritorno di Pablo Larrain alla regia e alla biografia di una donna che ha avuto un impatto enorme sull’immaginario collettivo nella Storia recente.

Lady Diana Spencer, universalmente nota come Lady D, sarà interpretata da Kristen Stewart. Le riprese del film sono cominciate da pochi giorni

SPENCER – La TRAMA

Il film si concentra su un weekend della vita della Principessa Diana, le vacanze di Natale del 1991 passate con la famiglia reale nella tenuta di Sandringham nel Norfolk, quando prese la decisione di porre fine al matrimonio con il marito Carlo, Principe di Galles ed erede al trono d’Inghilterra. Mentre i pettegolezzi attorno a un divorzio della coppia si rincorrono sui tabloid, l’atmosfera festiva è quella di sempre, tra pranzi, cene e battute di caccia. Ma il velo potrebbe essere strappato quest’anno

Le riprese del film si svolgeranno tra Regno Unito e Germania, mentre l’uscita dovrebbe essere prevista entro il 2021. Nel 2022 cadrà il 25mo anniversario della morte di Lady Diana.

Kristen Stewart in Spencer

Oltre a Kristen Stewart nei panni di Diana Spencer, il cast comprende Timothy Spall (Mr. Turner, The Party), Sally Hawkins (The Shape of Water, Paddington) e Sean Harris (Mission: Impossible – Fallout, Prometheus).

Spencer è diretto da Pablo Larraín, il suo primo film dopo Ema, ed è scritto da Steven Knight (Locke, Peaky Blinders e nominato all’Oscar per la sceneggiatura di Dirty Pretty Things di Stephen Frears). Il film è prodotto da Juan de Dios Larraín (Jackie, A Fantastic Woman, Gloria) per Fabula Films, Jonas Dornbach e Janine Jackowski (Toni Erdmann, A Fantastic Woman) per Komplizen Film e dal vincitore del BAFTA e candidato all’Oscar Paul Webster (Anna Karenina, Espiazione) per Shoebox Films.

Kristen Stewart ha dichiarato a proposito del suo ruolo:

‘SPENCER è un tuffo in una visione ed emotiva di chi fosse Diana in un punto di svolta della sua vita, un compendio fisico della somma delle sue parti che parte dal suo cognome: Spencer. Tornare se stessa è uno sforzo straziante, aggrappandosi a ciò che il suo nome significhi per lei.’

Spencer può contare, oltre a Kristen Stewart, su un team creativo di altissimo livello: la cinematographer Claire Mathon (Portrait of a Lady on Fire), la costumista Jacqueline Durran (vincitrice di due Oscar per Little Women e Anna Karenina), la truccatrice e acconciatrice Wakana Yoshihara (Murder On The Orient Express, High Rise) e lo scenografo Guy Hendrix Dyas (candidato all’OScar per Passengers e Inception). La colonna sonora è firmata da Jonny Greenwood, componente dei Radiohead e già autore delle musiche de Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson.

Nessun Articolo da visualizzare