“Le pagine della nostra vita”, George Clooney per poco non ebbe la parte di Ryan Gosling

George Clooney e Paul Newman avrebbero dovuto lavorare insieme nel celebre adattamento del romanzo di Nicholas Sparks, "Le pagine della nostra vita"

George Clooney per poco non soffiò il ruolo di Noah Calhoun a Ryan Gosling nel film del 2004 The Notebook, conosciuto in Italia con il titolo Le pagine della nostra vita. A rivelarlo è stato lo stesso Clooney durante un’intervista virtuale al BFI London Festival. Oltre a ciò, l’attore ha raccontato che anche Paul Newman in origine avrebbe dovuto far parte del cast, per interpretare la versione più invecchiata di Noah, ruolo poi affidato a James Garner. Ecco le sue parole:

“Avremmo dovuto fare The Notebook insieme”, ha detto Clooney parlando di Newman a Deadline. “Praticamente io avrei dovuto fare la sua versione più giovane, sarebbe stato divertente. Ci siamo incontrati, ne abbiamo parlato ed entrambi pensavamo che sarebbe stato bello.” 

Tuttavia, dopo aver visto qualche film di Newman per prepararsi al ruolo, Clooney finì per pensarla diversamente:

“È uno degli uomini più belli che ti può capitare di vedere. Ci siamo rivisti e io gli ho detto “Non posso interpretare te. Non ti assomiglio per niente, sarebbe da pazzi.”

“Volevamo farlo semplicemente perché avevamo voglia di lavorare insieme, ma alla fine realisticamente non era la cosa migliore per noi due”.

Il regista Nick Cassavetes scelse poi di assegnare la parte di Noah Calhoun a Ryan Gosling, il quale ottenne un grandissimo successo e popolarità accanto a Rachel McAdams, interprete della protagonista femminile nell’amata storia d’amore tratta da libro di Nicholas Sparks. I due attori finirono anche per legarsi sentimentalmente dal 2004 al 2007.

Sinceramente, ce lo avreste visto bene Clooney al posto di Gosling? Forse è stato meglio così…

 

Nessun Articolo da visualizzare