“Lei mi parla ancora”, ottimo esordio su Sky Cinema per il film di Avati

Consensi unanimi di pubblico e critica per il nuovo film di Pupi Avati che celebra il primo ruolo drammatico di Renato Pozzetto

Un’accoglienza molto calorosa per il nuovo film Sky Original “Lei mi parla ancora” diretto da Pupi Avati, che ha esordito l’8 febbraio su Sky Cinema con un ascolto di 367 mila spettatori medi, attestandosi come miglior debutto per un film d’autore su Sky negli ultimi due anni dietro al solo “Parasite”. Il dato ha eguagliato i numeri dell’esordio su Sky di “Pinocchio” di Matteo Garrone ed è stato ampiamente sopra la media dei 4 precedenti film in onda il lunedì su Sky Cinema (+44%).

LEGGI ANCHE: “Lei mi parla ancora”, una storia di amore e di eternità – Intervista a Pupi Avati

Il film liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Sgarbi ha emozionato e appassionato il pubblico di Sky che ha commentato sui social elogiando la grande prova drammatica del protagonista Renato Pozzetto, così come la storia dell’amore immortale interpretata, tra gli altri, da Fabrizio GifuniStefania SandrelliIsabella RagoneseLino MusellaChiara CaselliNicola NocellaSerena GrandiAlessandro Haber e Gioele Dix.

SINOSSI

Nino e Caterina sono sposati da sessantacinque anni e si amano profondamente dal primo momento che si sono visti. Alla morte di Caterina, la figlia, nella speranza di aiutare il padre a superare la perdita della donna che ha amato per tutta la vita, gli affianca un
editor con velleità da romanziere per scrivere, attraverso i suoi ricordi, un libro sulla storia d’amore fra Nino e Caterina.
Amicangelo, scrittore che ha alle spalle un divorzio costoso e Complicato, accetta il lavoro solo per soldi e si scontra immediatamente con la personalità di Nino, un uomo
profondamente diverso da lui. Ma, poco a poco, Amicangelo riuscirà ad entrare nel mondo di Nino fatto di ricordi vividi e sentimenti pulsanti, nel quale lui riesce ancora a comunicare con la sua amata, a sentirla accanto a sé ogni giorno. Nascerà così tra i due uomini una complicità sincera che porterà Nino a fidarsi del suo editor e a raccontargli i suoi pensieri più profondi. Amicangelo, dal canto suo, imparerà quanta ricchezza nella vita di un uomo può portare un sentimento così profondo e inattaccabile.

Nessun Articolo da visualizzare