L’ex moglie di Armie Hammer commenta il nuovo film di Guadagnino: “Non ho parole”

"Bones & All", il nuovo film diretto da Luca Guadagnino con Timothée Chalamet, parlerà di... cannibalismo. La cosa, ovviamente, ha scatenato un altro polverone.

Sembra tutto un grande scherzo, ma non è così. Nelle scorse ore è giunta la notizia che Luca Guadagnino, regista di Chiamami col tuo nome con protagonisti Armie Hammer e Timothée Chalamet, dirigerà un nuovo film intitolato “Bones & All” con protagonista lo stesso Chalamet. E fin qua, nessun problema, anche se il titolo del film potrebbe già accendere una lampadina ai più perspicaci.
La cosa più sconvolgente, che non è passata ovviamente inosservata, è stata scoprire che la trama del film racconterà le vicende di una ragazza di 16 anni abbandonata dalla madre a causa della sua irrefrenabile voglia di mangiare carne umana.

Il collegamento con l’ultimo scandalo sul cannibalismo che ha colpito Armie Hammer sembra essere senz’altro una grande coincidenza, anche perché il film si basa sull’omonimo libro uscito nel 2016 e la sua sceneggiatura non è stata di certo scritta in un mese, ma l’episodio ha creato un inevitabile – ennesimo – polverone sul web.

A commentare l’episodio, questa volta, è stata anche l’ex-moglie di Armie Hammer, Elizabeth Chambers, finora rimasta in silenzio praticamente su tutto. La donna, separatasi da Hammer nel luglio 2020, si è detta ‘senza parole’ per quest’ultima uscita, commentando con un netto “No. Words”  una foto pubblicata su Instagram da JustJared in cui si comunicava la notizia di Guadagnino e del film sul cannibalismo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Comments By Celebs (@commentsbycelebs)

Nessun Articolo da visualizzare