Tonya e gli sportivi maledetti più famosi del cinema

Tonya

Il cinema ha raccontato spesso gli atleti mentalmente fragili o “maledetti”. Campioni che non hanno saputo reggere il successo e lo stress dell’agonismo, finendo nel doping, nell’alcol o nella droga. Molti documentari e film di finzione, spesso ispirati alla realtà, hanno narrato gli schianti rovinosi di alcuni campioni, tra cui spicca anche il nome di Tonya Harding, interpretata al cinema da Margot Robbie nel film Tonya.

Ecco quindi una gallery dedicata agli sportivi maledetti più famosi del cinema.

TORO SCATENATO
Uno dei capolavori di Scorsese narra l’ascesa, il trionfo e il declino del campione dei pesi
medi di fi ne anni Quaranta, Jake LaMotta (Oscar a uno straordinario De Niro). Invecchiato e ingrassato, finirà per raccontare barzellette in uno squallido locale.

Toro scatenato
Toro scatenato

MARADONA – LA MANO DI DIO
Documentatissima ricostruzione della tormentata vita privata e sportiva di uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. Marco Risi realizza un biopic che evita la celebrazione dell’ex campione dell’Argentina e del Napoli, mettendone a fuoco eccessi e dipendenze. Bravo e credibile Marco Leonardi nei panni del Pibe de Oro.

Maradona
Maradona

RITORNO DAL NULLA
Dal diario autobiografi co di Jim Carroll, la storia di un adolescente promessa del basket che
cade nell’inferno dell’eroina. Oscilla tra il playground e lo sballo, fi no a farsi male. Leonardo DiCaprio interpreta Jim, uno dei suoi primi personaggi dannati e memorabili (nello stesso anno è anche Arthur Rimbaud in Poeti dall’inferno).

Ritorno dal nulla
Ritorno dal nulla

GASCOIGNE
Documentario su uno dei più grandi e controversi giocatori di calcio inglese. Dai numeri e le boccacce sui campi da gioco agli eccessi fuori dal campo, fi no alla lotta costante contro l’alcolismo. Tutto il talento (inespresso) e le fragilità di “Gazza” raccontate attraverso un diario intimo, malinconico e rivelatore.

Gascoigne
Gascoigne

BEST
Biopic sul leggendario calciatore nordirlandese George Best, dalla povertà nei sobborghi di Belfast all’esordio ancora giovanissimo con il Manchester United, che porterà alla Coppa dei Campioni nel 1968. Poi una vita da superstar dissoluta: alcol, donne, gioco d’azzardo,
auto sportive e notti infi nite a bere e gozzovigliare nei pub.

Best
Best

THE PROGRAM
Film biografico di (vera) fiction – diretto da Stephen Frears – sulla storia del ciclista Lance
Armstrong (Ben Foster), che conquistò “il mondo” vincendo di tutto nel ciclismo esconfiggendo il cancro, poi cadde nella polvere per lo scandalo doping. I premi ritirati, l’immagine infangata per sempre.

The Program
The Program

SOUTHPAW – L’ULTIMA SFIDA
Quasi una versione in chiave pugilistica della vita eccessiva del rapper Eminem, che inizialmente doveva essere anche il protagonista e si è invece limitato a produrre il film e firmare due pezzi del soundtrack. Narra la storia di un campione dei mediomassimi
(strepitoso Gyllenhaal), la cui carriera è rovinata da una rissa in cui perde la vita la moglie. È l’unico sportivo di questo elenco che riuscirà a rialzarsi.

Southpaw
Southpaw

ICARUS
Presentato al Sundance Festival e distribuito da Netflix, Icarus è il documentario del regista e atleta (corre in mountainbike) Bryan Fogel, che indaga sul doping nello sport, fino a svelare molte verità choc sullo scandalo “sostanze illegali” della squadra russa alle Olimpiadi di Sochi 2014.

Icarus
Icarus

Luca Barnabé

Nessun Articolo da visualizzare