“TRA LA TERRA E IL CIELO”: LA CLIP IN ESCLUSIVA

Il New York Times lo ha definito «Un esordio potente. Il più acclamato film indiano dell’anno»: stiamo parlando di Tra la terra e il cielo (Masaan), primo lungometraggio del regista Neeraj Ghaywan, con la superstar indiana Richa Chadda. Il film, presentato l’anno scorso a Cannes nella sezione Un Certain Regard e vincitore del Premio Fipresci e del Promising Future Prize, arriverà in sala domani, distribuito da Cinema di Valerio De Paolis. Tra la terra e il cielo fa parte di una nuova generazione di film indiani che hanno il chiaro intento di porre l’attenzione sulle retrograde costrizioni delle libertà personali. Il regista riesce a farlo attraverso il racconto di storie di vita in bilico tra il rispetto delle forti tradizioni e la ricerca di nuove possibilità.  

LA TRAMA Sulle rive del Gange si incrociano e si mescolano le vite di vari personaggi con le loro storie di amore, libertà, emancipazione. Ma Benares (Varanasi), la città sacra sulle rive del fiume, riserva una punizione severa a coloro che giocano con le tradizioni. Deepak si innamora perdutamente di una ragazza che appartiene a una casta diversa dalla sua. Devi, una giovane studentessa, è tormentata dal senso di colpa per la scomparsa del suo primo amante. Pathak, il padre di Devi è vittima della corruzione della polizia mentre Jhonta è un ragazzino alla ricerca di una famiglia.
Tutti aspirano a un futuro migliore, divisi tra le esigenze imposte dalla modernità e il fedele attaccamento alle tradizioni.

Nessun Articolo da visualizzare