David di Donatello: il bando per partecipare nelle categorie cortometraggio e documentario

Il David di Donatello, il riconoscimento più prestigioso del cinema italiano, premia da sempre anche cortometraggi e documentari. L’iscrizione delle opere è aperta a tutti: il bando per partecipare ai David di Donatello 2019 scade il 15 ottobre 2018. Le Giurie sono già al lavoro sui numerosi materiali in concorso, arrivati tra giugno e settembre.

Sono infatti due le Giurie speciali composte da esperti del settore a cui l’Accademia ha affidato queste importanti categorie di Premio, che nella scorsa edizione ha toccato il record di 275 cortometraggi e di più di 100 documentari iscritti.

La Giuria dei cortometraggi selezionerà come ogni anno la cinquina e il vincitore, che saranno annunciati in conferenza stampa a metà febbraio 2019, contestualmente all’annuncio delle cinquine delle altre categorie.

La Giuria dei documentari, attiva da quest’anno, opererà un lavoro di preselezione ricavando una rosa di 15 documentari, che sarà annunciata anch’essa insieme alle cinquine dei film, a metà febbraio 2019. I 15 documentari saranno poi votati da tutta la Giuria dei David di Donatello, per stabilire il vincitore, che sarà annunciato durante la cerimonia di premiazione in diretta TV, a marzo 2019.

Per entrare in concorso è sufficiente che il regista sia di nazionalità italiana e che venga rispettato il limite di durata: per il cortometraggio una durata massima di 15 minuti, e per il documentario una durata minima di 50. La data di produzione deve essere compresa tra il giugno 2017 e l’ottobre 2018.

Qui sotto tutti i dettagli per l’iscrizione nelle due categorie:

Cortometraggi:

Documentari:

Nessun Articolo da visualizzare